Codice Italia Academy, Giuseppe Caccavale. Frammenti da un workshop di Pittura

Partito a Veneyia il ciclo di workshop del Padiglione Italia di Vincenzo Trione. Primo appuntamento con Giuseppe Caccavale, che discute di pittura con i suoi allievi. Un po’ di immagini video, dai tre giorni di lezione

Codice Italia Academy - workshop Pittura

L’ormai noto Codice Italia, progetto firmato da Vincenzo Trione per il Padiglione Italia alla 56° Biennale di Venezia, non finisce certo con il rito dell’opening e con la grande collettiva alle Tese delle Vergini. Trione, che sull’aspetto scientifico, critico e teorico ha puntato parecchio, ha voluto spalmare lungo tutta la durata della rassegna (da giugno a novembre) una serie di workshop destinati agli studenti delle Accademie di Belle Arti, promossi dalla Direzione generale Arte e architetture contemporanee e periferie urbane del Mibact. Protagonisti, naturalmente, alcuni degli artisti che espongono in Biennale, raccontando il loro “codice Italia” e il loro personalissimo Atlante della Memoria, ridestato e ricomposto sulle orme di Warburg.
Cinque laboratori, scanditi da incontri, seminari e sessioni pratiche, per approfondire percorsi nella fotografia, la pittura, al scultura, il video e il disegno. Il primo, tenuto da Giuseppe Caccavale, si è svolto tra l’11 e il 13 giugno scorso: un titolo suggestivo – “Il solco dipinto” – per accompagnare gli allievi nel cuore di questioni filosofiche, tra attitudine poetica, estetica e storia dell’arte, esplorando il concetto di visione. A fare da stella polare la figura di Paul Cezanne, decisiva per tutta la pittura del ‘900, con due testi dedicati al suo genio: le  lettere di Rainer Maria Rilke e uno scritto di Alfonso Gatto. Ecco un po’ di immagini dalle giornate di lavoro negli spazi del VEGA, il Parco Scientifico Tecnologico di Venezia.

CODICE ITALIA ACADEMY – PITTURA
01. Immagini dal Backstage

02. Stralci dagli interventi di Giuseppe Caccavale

03. La parola agli studenti

www.codiceitalia2015.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.
  • agnese

    Codiea Italia Academy è stato una occasione di condivisione, confronto e crescita per noi giovani artisti provenienti dalle Accademie. Un workshop che in soli tre giorni ci ha regalato una esperienza unica dalla quale sono sbocciate riflessioni, opere di grande espressivitá e nuove amicizie. Esser selezionati per partecipare per noi è stata una grande soddisfazione, complimenti per il progetto, che nella sua prima tappa è stato fantastico, forse con l’unica pecca di durare troppo poco!