Bellissima, suntuosa, scintillante, raffinata. Un piccolo oggetto del desiderio, disegnato ed agghindato ad arte per la gioia di collezionisti e appassionati, ma soprattutto per un nobile scopo umanitario. Barbie in versione sexy geisha deluxe è un progetto promosso da Mattel e Luisa Via Roma, nei giorni di Pitti Uomo, a Firenze. La cornice è quella di Oriental Obsession, decima edizione del festival Firenze4Ever.

Questa special edition dell’iconica bambola porta la firma dei due designer italiani Mario Paglino e Gianni Grossi – da anni nella squadra Mattel – su bozzetto dell’artista giapponese Hiroyuki Kikuchi: kimono dorato con ampio strascico, che lascia scoperte le gambe sul davanti, lunghi guanti e tradizionale cintura obi in latex, sandali alla schiava, ventaglio e acconciatura faraonica con tradizionali decorazioni orientali. Tutto cucito, dipinto e rifinito a mano. Sono dieci gli esemplari di questa limited edition, messi all’asta su eBay nei loro preziosi packaging, a partire dallo scorso 12 gennaio. I proventi andranno all’Anastacia Fund, realtà benefica che opera nel campo dei tumori al seno, lanciata dalla cantante Anastacia grazie alla Breast Cancer Research Foundation.

Helga Marsala

Oriental Obsession su eBay

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.