Roma, 28 maggio 2014
Kenny Pittock e Georgina Lee
Sound:
The world biggest Jukebox, Nelson Walkom
Progetto, testi e video di
Mauro Piccinini
Video editing di Gabriele Centin

Kenny Pittock e Georgina Lee, entrambi studenti dell’Accademia di Melburne, durante la loro permanenza romana hanno esposto  negli spazi della Galleria 291 Est. Qui le telecamere di hour interview catturano gesti, opere e conversazioni intorno al mondo del lavoro e del mercato, tra affinità e approcci diametralmente opposti.
Kenny analizza l’oggetto pop e ne modella riproduzioni stereotipate cariche di satira. Alcuni gli appartengono, certi fanno parte del contesto, altri sono quelli che appartengono all’immaginario collettivo italiano: dal cappellino della Ferrari al suo I-Phone, realizzati con una manualità volutamente grottesca. Le stesse Tartarughe Ninja rappresentano per lui il massimo esempio della diffusione popolare dell’arte rinascimentale italiana nel mondo, con quei nomi presi in prestito da quattro grandi artisti del Quattrocento (Michelangelo, Raffaello, Donatello, Leonardo).

In maniera opposta, ma sulla stessa direzione critica, si forma il lavoro di Georgina, che trasporta il mondo dell’ufficio nella sua prassi artistica. Gli oggetti che produce e la scrivania su cui poggiano sono riproposizioni in chiave ironica di quanto è presente in ogni azienda si rispetti. Così, ad esempio, il porta penne diviene l’ambizione del lavoro dei sogni, il tempo diventa portatore di divisioni standard o di beni materiali da catalogare, e la creatività insieme al libero arbitrio non hanno più alcuna voce in capitolo.

www.hourinterview.eu/ita/archivio.html#

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.