Festival ormai in dirittura d’arrivo e noi ancora in piena attività, divisi tra un’intervista e l’altra. Intanto negli ampi corridoi dell’Auditorium le voci corrono. Sembra che questo sarà l’ultimo anno con la firma di Marco Mueller e che a lui succederà Mario Sesti. Approfondiremo i nebulosi scenari futuri con un articolo di chiusura, già in elaborazione.
In questi giorni non abbiamo perso un red carpet né un incontro. Da Richard Gere, protagonista barbone di Time Out of Mind, a Park Chan Wook, il sudcoreano più amato dal cinefilo nerd, in cine-chat col pubblico del festival.

Angeli della rivoluzione di Aleksei Fedorchenko era una pellicola che aspettavamo con trepidazione. Meno fresca delle precedenti, affronta un capitolo preciso della storia russa e lo fa in maniera straordinariamente personale. Al regista è andato il primo Marc’Aurelio del futuro, consegnato da Muller in persona. Questo è uno degli spazi  “riserva” in cui il direttore ha potuto muoversi con le scelte personali che lo hanno contraddistinto nel tempo. E meno male. Tra gli appuntamenti d’agenda importanti restano ancora i film di Kevin Costner e di Anton Corbijn. Quindi, se avete voglia di sorprese, restate connessi.

Federica Polidoro

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.