Il film breve di  di Martino è stato tra i migliori lavori presentati quest’anno a Venezia. Abbiamo aspettato che anche lei, la regista, approdasse in laguna per farci raccontare come è nata l’idea, quali sono state le vicissitudini produttive e perché ha scelto di girare con alcuni amici. The Show Mas Go On ha avuto anche il riconoscimento della Siae e traccia una strada che porta dritto alle sale cinematografiche. Intervistando Ra, i nostri dubbi sono stati confermati: abbiamo scoperto che la ritroveremo presto al cinema, con un lungometraggio narrativo. Buona notizia. Manca di certo una figura femminile così visionaria alla regia italiana, ormai consumata nelle ripetizioni dei film di cassetta o nell’auto rappresentazione di un’Italia com’era cinquanta anni fa.

The Show Mas Go On ha in nuce tutte una serie di grandi potenzialità espessive: il tono multietnico, lo sfondo nazionalpopolare resrituito in uno stile poetico, surreale ed anche di una certa portata intellettuale. La capacità di non ostentare, ma di esprimersi in un modo brioso, leggero, fresco, rivelando al contempo una profonda conoscenza del mezzo e dei meccanismi narrativi, fanno di questa artista una grande promessa del nostro cinema.

Federica Polidoro

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.
  • Mandarel

    Allora non vediamo l’ora di poterci gustare il prossimo lavoro di questa regista visionaria…