Un artista italiano a New York; un quartiere popolare multietnico, nel cuore di Brooklyn; una mega squadra di bambini residenti; un campetto di calcio e una sfilza di palloni. È questo lo scenario in cui ha preso forma, qualche settimana fa, Kickstarting, progetto relazionale-performativo di Andrea Mastrovito, pensato proprio per la comunità di Bushwick. Con quei bambini Andrea ha lavorato a lungo, tirando fuori sogni, immagini, fantasticherie, piccoli e grandi icone da tramutare in un incredibile wall painting: lungo il muro di cinta di un cortile abbandonato, di proprietà della parrocchia locale, un monumentale fregio si è materializzato, grazie a una serie di stencil a grandezza naturale. Personaggi biblici o immaginari, animali, band musicali, alberi, cartoon, poliziotti e soldati: album di sogni e di memorie, d’un tratto srotolati lungo i cento metri perimetrali.

E poi, l’azione collettiva. Per colorare quelle sagome Mastrovito si affida a una passione di sempre, il calcio, che è anche uno tra i momenti di maggiore aggregazione per i ragazzini. Ed ecco un pomeriggio trascorso a bombardare quel muro, usando decine di palloni sporchi di pigmenti colorati. Un esperimento di condivisione, un rito magico e liberatorio che ha dato corpo a un desiderio, con la sola bellezza del gioco e della creatività.

Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.
  • luna d’argento

    Soltanto la sensibilità, l’umanità, la genialità di un artista possono creare simili meraviglie…Bravo!!! Queste sono le cose che ci rendono orgogliosi di essere italiani…

  • angelov

    Eh già…un americano a Parigi, un italiano a New York, un irochese a Berlino, un indiano a Chissà-Dove ed un cinese Dappertutto, fa tanto trend, e nessuno ci aveva pensato finora: ma funziona!

  • Pingback: Andrea Mastrovito e i bambini di Bushwick | Arte-azione()