Testi e intervista: Alberto Mattia Martini
Riprese e montaggio: Nvevena Rashkova e Amro El Rotail

Quand’è che un’opera d’arte può considerarsi tale? Alberto Garutti non esita nemmeno per un secondo: “Un’opera è tale solo quando la rendi pubblica, quando il visitatore posa gli occhi sull’opera“.
Tra i massimi esponenti internazionali dell’Arte Pubblica, Garutti ci racconta il suo pensiero artistico, secondo il quale l’arte è ed è sempre stata la realtà della vita.

Architetto, docente e naturalmente artista, egli professa l’idea di una vita non giocata sull’individualità, ma sulla pluralità, all’interno della quale risultano determinanti sia una sensibilità sociale che un’intelligenza collettiva. Nelle parole di Garutti, nei suoi gesti e nelle sue opere emerge chiaramente il desiderio e il tentativo di mettersi al servizio della città e quindi dell’uomo, per provare ad educare l’individuo all’emotività.

– Alberto Mattia Martini

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • Lino Baldini

    Grande Alberto !!!

  • Federica Kappler

    Contenuti e dialogo tra i due molto interessante. Bellissima come tutte le altre interviste dell’progetto che accresce le nostre conoscenze. Grazie a curatore e divulgatori!