Shigeru Ban, Mario Bellini, David Chipperfield, Massimiliano e Doriana Fuksas, Zaha Hadid, Marcio Kogan, Daniel Libeskind e Studio Mumbai. Sono loro gli otto studi selezionati per la mostra di punta del Salone 2014 “Dove vivono gli architetti”. La domanda è lecita: come sono le case dei super progettisti internazionali? Come vivono loro, gli ideatori di grandi e importanti architetture sparse per il globo?
La risposta la prova a dare questa grande installazione multimediale di 1.600 mq al padiglione 9 della Fiera Milano, ideata e curata da Francesca Molteni e Davide Pizzigoni, visitabile dall’8 al 13 aprile. Otto gli ambienti ideati per rappresentare, in maniera più o meno fedele, gli ambienti domestici che queste otto archi-star hanno ideato e progettato a propria misura. Un viaggio attraverso le metropoli di appartenenza: Tokyo, Milano, Berlino, Parigi, Londra, San Paolo, New York e Mumbai.

E, come c’era da aspettarsi, gli interni non parlano solo di architettura: si passa dall’attaccamento ai materiali e agli elementi naturali dell’indiano Bijoy Jain (dello studio Mumbai) al minimalismo estremizzato del giapponese Shigeru Ban (neo vincitore del Pritzker Prize); dal dinamismo multisensoriale dell’anglo-irachena Zaha Hadid al rigore inflessibile dell’inglese David Chipperfield. Tutti riflessi delle loro forti personalità.

Zaira Magliozzi

 www.cosmit.it

CONDIVIDI
Zaira Magliozzi
Architetto, architecture editor e critico. Dalla sua nascita, fino a Marzo 2015, è stata responsabile della sezione Architettura di Artribune. Managing editor del magazine di design e architettura Livingroome. Corrispondente italiana per la rivista europea di architettura A10. Dal 2006 cura la rubrica “Corrispondenze” nella rivista presS/Tletter. Pr e project manager di progetti dedicati alla comunicazione del design e dell’architettura per l’agenzia di comunicazione SignDesign. Ha scritto per The Architectural Review, L’Arca, Il Giornale dell’Architettura, Il Gambero Rosso, Compasses, Ulisse e Quaderno di Comunicazione. Membro del Consiglio direttivo di IN/ARCH Lazio. Dal 2009 fa parte del laboratorio presS/Tfactory, legato all’AIAC - Associazione Italiana di Architettura e Critica - per l’organizzazione di eventi, workshop, concorsi, corsi, mostre e altre iniziative culturali legate al mondo dell’architettura.