Processi alchemici, passaggi di stato, identità in mutazione, metamorfosi della materia, tra realtà e metafora. Dall’eracliteo “panta rei” fino al postulato di Lavoisier su cui si fonda una legge fondamentale della fisica – “nulla si crea, tutto si distrugge” – Luca Trevisani, durante la sua recente residenza al Macro di Roma ha indagato il senso dell’imparmanenza in natura e il concetto di necessaria trasformazione delle cose, delle forme, delle sostanze, attraverso un nuovo ciclo di opere da titolo Identity is a cloud. Let’s write down the book of water. Al centro, come spunto concettuale e immagine di riferimento, l’elemento acquatico, capace di evocare per eccelleza l’idea del movimento ciclico, con la sua infinita serie di trasmutazioni e con la sua capacità di ottenere volumi e consistenze sempre diversi.
Da qui è partito Trevisani per realizzare il suo primo film, Glaucocamaleo, girato quasi interamente al Macro, proprio nel periodo del suo soggiorno romano. Un’opera che è stata adesso selezionata dall’ottavo “Festival Internazionale del Film di Roma”: la prima sabato 9 novembre alle 17, negli spazi del Maxxi, con replica il giorno seguente alle 22.30.
Accanto a Trevisani, c’è anche un altro artista che arriva dalla terza edizione del programma Artisti in residenza e che approda al Festival diretto da Marco Müller: Riccardo Giacconi ha anche lui realizzato il suo film Chi ha lottato con l’angelo resta fosforescente durante i mesi di atelier nel museo capitolino. Il progetto, sviluppato in collaborazione con la poetessa Maria Luisa Spaziani, è legato al poema-romanzo Giovanna d’Arco (1990), una delle opere più sperimentali dell’intensa autrice torinese. Proiezioni ancora al Maxxi, il 9 e il 10 novembre, alle 20 e alle 14.30.

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.
  • Buongiorno Helga,
    sono Luca Legnani, uno dei Produttori di Galaucocamaleo. Grazie per la sua bella segnalazione però devo rettificare che il film NON è stato girato al MACRO e che invece il film è stato coprodotto dal MUSEO MARINO MARINI di Firenze.
    La prego di modificare l’informazione incorretta all’interno del suo articolo. Se ha bisogno di una cartella stampa ufficiale la prego di contattarmi via email
    Cordiali Saluti