“La Notte d’Oro del MAR”
12 ottobre 2013
riprese e montaggio: Marco Aprile
coordinamento: Helga Marsala
produzione: Artribune Television

Da un lato la grande tradizione del mosaico ravennate, che risale all’epoca paleocristiana e bizantina, con uno straordinario patrimonio protetto dall’Unesco; dall’altro l’arte contemporanea, che la città di Ravenna, grazie soprattutto al lavoro svolto in questi anni dal MAR, ha riconosciuto come risorsa strategica.
L’incontro tra queste due dimensioni – l’antico e l’attuale, la conservazione e la ricerca – ha dato vita tre anni fa a  Ravenna Mosaico – Festival Iinternazionale di Mosaico contemporaneo, sostenuto dal Centro Internazionale di Documentazione sul Mosaico del museo civico. Grandi eventi e molte energie in campo per la terza edizione, inaugurata lo scorso 12 ottobre con una grande manifestazione, dal tramonto in poi: la “Notte d’Oro” di Ravenna ha tenuti svegli fino a tardi appassionati d’arte, cultura e bellezza.
Cuore pulsante del Festival è il MAR, maggiore realtà museale cittadina, che ospita per l’occasione il Gaem, concorso per giovani artisti contemporanei che utilizzano il linguaggio musivo: le dodici opere selezionate dalla giuria, presieduta da Claudio Spadoni, sono esposte nelle sale del piano terra, fino al 23 novembre, nell’attesa che le due vincitrici vengano comunicate e acquisite nella collezione permanente.

Sempre al Mar il CIDM presenta alcune nuove acquisizioni, due di artisti italiani e due di artisti statunitensi, che ancora una volta evidenziano quanto ancora oggi questa tecnica possegga una sua forza espressiva e una specificità linguistica che è possibile accordare ai temi e le sensibilità del presente. Eventospeciale ospitato dal Museo è poi la personale di Velerio Adami, dal titolo Allegorie, che raccoglie un’ampia collezione di opere del maestro, realizzate nel corso della sua lunga carriera. Una pittura, quella di Adami, che ha avvicinato, con una cifra personalissima, il vigore carnale di un certo espressionismo europeo e la sintesi illustrativa della scuola pop americana, connotandosi come pratica narrativa inedita, in cui convivono esprit ironico,  riferimenti colti, riferimenti allegorici e scritture fantastiche.
Un’altra personale, inserita nel nucleo di eventi del Mar, è quella del giovane  artista sloveno Andrej Koruza, pensata nell’ambito di Open Mar-Open Museum, progetto Europeo, programma Italia – Slovenia. Una sede out door – gli Antichi Chiostri Francescani della Cassa di Risparmio – e un progetto che si ispira anche stavolta al mosaico, ma in una chaive assolutamente non convenzionale: Segnali al limite è un’installazione cinetica, un esperimento dinamico che, attraverso un vero e proprio mosaico in movimento, mette in scena la meccanica dei rapporti tra caos e armonia all’interno di un sistema. In questo caso una struttura plastica, che diventa metafora di sistemi sociali, urbani, culturali.
Nel docu-film realizzato da Artribune Television, vi raccontiamo questi ed altri eventi disseminati per Ravenna, durante la “Notte d’Oro”, introdotti da organizzatori, artisti, curatori e dalla direttrice del Mar, Maria Grazia Marini.

H. M.

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.