Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica
Direttore: Alberto Barbera

2 e 3 settembre 2013
servizio di Federica Polidoro

Quello di Amos Gitai è il film che a tre giorni dalla fine della 70esima edizione del Festival di Venezia è il più accreditato per la vittoria. Ma martedì è stato il giorno della diva americana Scarlett Johansson, in concorso con Under the Skin di Jonathan Glazer. Kim Ki-Duk ha diviso la critica col suo Moebious, mentre Errol Morris ha lasciato qualche perplessità con la presenza del suo documentario History Channel – in concorso – dal suggestivo titolo The Unknown Known.

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.