Un neologismo che arriva dal greco antico: eu + nous, che sta per “pensiero buono” o “pensiero armonco”. Eunoia è una nuova performance di Lisa Park, giovane artista coreana trapiantata a New York. Un rituale zen, tra concentrazione ed astrazione, lavorando sulla recezione, il passaggio e la trasformazione delle energie generate dalla mente. Un gioco di echi, di riflessi sotterranei, di tecno-telepatie: le onde cerebrali, catturate tramite sensori EEG, agiscono sulla superficie dell’acqua, manipolandone il flusso e le vibrazioni. Il canale di connessione originario tra Io e Natura si fa visibile, attraverso la tecnologia: un incantesimo possibile, un affiorare del sommerso.

Il rilevatore EEG intercetta dunque i dati emessi dal cervello (onde Alpha, Beta, Delta, Gamma, Theta) relativi allo stato di coscienza del soggetto monitorato; il tutto viene elaborato in tempo reale e tradotto in impulsi sonori, tramite appositi software ( Max / MSP, Reaktor) connessi al dispositivo. Ed ecco l’armonia che prende forma: il riverbero sull’acqua materializza, nella vivezza di un esperimento fisico, intensità, spessore e ritmo del pensiero. Scritture invisibili, nello spazio silenzioso della presenza; lasciando che la mente agisca sulle cose.

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.