Servizio di Federica Polidoro

66° Festival di Cannes, quarto giorno e tutto va male. Pioggia torrenziale, freddo e malcontento si diffondono tra pubblico e addetti ai lavori, complice la qualità non eccellente dei film in concorso e la stanchezza che da i primi segni… Protagonista è stavolta l’apprezzato film dei fratelli Cohen,  Inside Llewyn Davis, dedicato alla figura di un immaginario cantante folk e ispirato a quella (reale) del folk singer Dave van Ronk, attivo a New York negli anni ’60. E poi racconti tra psicanalisi e amicizia per Jimmy P di Arnaud Desplechin. Sotto tono “Un Certain Regard”, con Grand Central di  Rebecca Zlotowski e Bends, di Flora Lau

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.
  • Sandro

    Immaginario? Maddeche