Saldezza e precarietà, stasi e movimento, sicurezza e paura. Ma anche fascino del vuoto, bellezza del rischio, meraviglia dello sperimentare. A indagare il senso complesso del termine “instabilità”, usando come spazio di riferimento lo spazio (teorico e pratico) della “scena”, è il regista teatrale Giorgio Barberio Corsetti. L’occasione è la quarta edizione di Art For Business (18-19 novembre 2011), nell’ambito del format Esplorare le parole: sei artisti, esponenti di sei differenti ambiti espressivi, si sono interrogati sul significato di sei parole comuni al mondo dell’arte e a quello del lavoro. Nel tentativo di costruire una sorta di alfabeto creativo del business. Una pillola dell’intervento di Barberio Corstti, su Artribune Television

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.