Nato in Malesia nel 1954, H.H. Lim vive da vent’anni a Roma. A lui Alessandra Galletta dedica il quarto ed ultimo appuntamento del ciclo di videoportrait prodotto dal canale Sky Babel: un progetto che punta i riflettori su alcuni personaggi internazionali del mondo dell’arte e del design, tutti intimamente legati all’Italia. Su Artribune Television un’anteprima flash…

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.
  • gigi

    Ma perchè si tinge i capelli?

    • Ottima domanda Gigi: mi raccomando, ti vogliamo sempre così, profondo, intelligente, acuto.

      • gigi

        a giacomelli ma perchè ti sei risentito, forse sei il suo parrucchiere?

        • No, sono il vicedirettore di un giornale che chiede ai propri lettori di contribuire con commenti degni di questo nome.

  • Gustavo

    Perché è un vanesio, sempre stato e fa bene ad esserlo.

  • dario

    Caro Giacomelli, mi sembra che nemmeno tu abbia espresso concetti così alti, a parte il fatto di farci sapere che sei un vicedirettore.

  • Bene, ora parliamo del video o chiudiamo i commenti sotto questo articolo?

  • Diana

    Un documentario spettacolare, un artista eccezionale. Ma lo avete guardato tutto? Fa parte del palinsesto di Babel per tutto il 2012!
    http://www.babel.tv/gruppo-programma/hh-lim

  • Marco

    credo che sia molto difficile commentare l’opera di due artisti che si specchiano l’uno nell’altro. Forse è questo il motivo di un commento apparentemente superficiale ma evidentemente esibizionistico ed esorcizzante. La apperente semplicità dell’opera di Lim può creare, a mio parere, queste forme di imbarazzo ed allora, come diceva qualcuno più informato di me, ci si concentra sulla punta del dito……. In fondo un artista come Lim, ma anche Alessandra Galletta, non possono far altro che spingerci oltre il burrone della coscienza per sollecitare il nostro pensiero, non la critica del loro. Questo è il mio poco pensare che, grazie ad artisti come Lim, cerca di crescere e confrontarsi anche con cose apparentemente poco comprensibili o, forse proprio per questo, troppo evidenti per essere intese nella loro corretta dimensione.

  • Fiora

    Veramente un bel documentario dove Lim con linguaggio semplice ma conciso spiega la sua storia con intelligente ironia,Alessandra Galletta è riuscita a cogliere l’essenza delle opere di Lim : il risultato è un documentario girato direttamente nello studio di Lim divertente e riflessivo . Molto profonde sono state anche le parole di Achille Bonito Oliva e di Mario Pieroni e del loro racconto di come realizzano i progetti con Lim .