Un video dei TU’M incluso nel loro ciclo Monochromes, iniziato nel 2008: composizioni audio-video modulari per ensemble elettronico, collezionate nel tempo. Fragili colori atmosferici fatti di suono, luce e spazio.
E’ uno dei lavori che compongono l’archivio Lithium, progetto editoriale-espositivo lanciato dalla NOTgallery di Napoli.
Una chiave per accostarsi all’opera? Una citazione di Jean Cocteau del 1918, suggerita dagli stessi artisti: “Un poeta ha sempre troppe parole nel suo vocabolario; un pittore, troppi colori sulla tavolozza; un musicista, troppe note nella sua tastiera.” Per il resto, voce alle immagini…

TU M’, Monochrome # V06 (still from video), 2009, 10:40 Endless Loop, Edition Unlimited, Courtesy by TU M’

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.