Un ponte tra Oriente e Occidente. Al Ghetto di Roma

Galleria Il Ponte Contemporanea, Roma – fino al 9 aprile 2016. Sei artisti internazionali, di cui tre cinesi, sono protagonisti della mostra che inaugura la nuova sede della galleria. Secondo una linea di continuità che abbraccia scelte passate e nuove collaborazioni in Oriente.

Zhang Zhan, Cubes with loopholes,2015
Zhang Zhan, Cubes with loopholes,2015

La mostra inaugurale della galleria capitolina si articola su due piani, sviluppandosi lungo i sei ambienti espositivi, cui si aggiunge una sala che questo mese ospita il lavoro fotografico di Teresa Emanuele. Ognuno degli artisti è protagonista della propria mostra e, allo stesso tempo, si inserisce nella linea di ricerca della galleria, che da poco ha aperto una nuova sede a Wuhan, in Cina.
Zhan Rui espone tele di grande formato, in cui raffigura una serie di grigliati geometrici. Una geometria vista come astrazione, come spersonalizzazione dell’individuo, capace di avvolgere ogni cosa, persino oggetti di uso comune come le borse della spesa e i rotoli di carta igienica. Tematiche astratte anche per Zhang Zhan, che lavora con il colore reso filamentoso. Interessanti le opere di Liu Dahai, dove immagini e simboli tradizionali cinesi vengono riprodotti in chiave contemporanea su pannelli in propilene, che mimano il ricamo sulla stoffa. La fotografa canadese Myriam Laplante è l’autrice di un’installazione con cani di peluche e alcune foto di contesti boschivi in cui compaiono altri animali di peluche, creando una situazione surreale. La strong box, uno spazio accessibile da una porta-cassaforte, racchiude il lavoro fotografico di Matteo Basilè e i lightbox e il video di Rivka Rinn, che lavora sulla velocità e sui luoghi di transito per eccellenza, come gli aeroporti e le stazioni.

Barbara Di Tanna

Roma // fino al 9 aprile 2016
Intro
artisti: Zhan Rui, Zhang Zhan, Liu Dahai, Myriam Laplante, Matteo Basilé,  Rivka Rinn
a cura di Giuliano Matricardi
IL PONTE CONTEMPORANEA
Via Beatrice Cenci 9
06 6833897
[email protected]
www.ilpontecontemporanea.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/50626/intro/

CONDIVIDI
Barbara Di Tanna
Sono un architetto, mi occupo di progettazione architettonica e interior design. In passato ho lavorato nell'ambito del restauro architettonico ed archeologico. Ho sempre dipinto, disegnato, creato. Adoro lavorare con le mani e mi interessa l'arte in tutte le sue forme. Quasi per caso mi sono avvicinata al mondo del contemporaneo, territorio che sto esplorando con vivo interesse e curiosità, ricercando punti di incontro tra la mia professione e questa nuova passione.