Ombre di un tempo immobile. Antonio Marchetti Lamera a Milano

Nuova Galleria Morone, Milano – fino al 9 gennaio 2016. In una project room a cura di Angela Madesani, sono presentati alcuni fra i lavori più recenti di Antonio Marchetti Lamera. Che da anni studia e rappresenta le ombre.

Antonio Marchetti Lamera, Raggi ombrosi 5, 2015
Antonio Marchetti Lamera, Raggi ombrosi 5, 2015

Parvenze, tracce impalpabili di realtà tangibili, prove dell’inesorabile scorrere del tempo: le ombre sono da anni osservate, meditate, rappresentate da Antonio Marchetti Lamera (Torre Pallavicina, 1964). L’artista, riflettendo sul concetto di ombra in rapporto al sottile divario esistente tra la verità e la proiezione di essa, si è dedicato prima alle ombre naturali, poi alle ombre urbane, fino alle ombre in movimento, raffigurate negli ultimi lavori esposti alla Nuova Galleria Morone. Una serie di nove disegni e un dipinto realizzato con cangianti colori metallici sono il tentativo di trattenere un’altrimenti inevitabile mutevolezza. È il risultato di uno sguardo attento, che osserva la furia dell’affastellarsi degli attimi, li cattura fotograficamente e li affida alla stasi della rappresentazione. La ricerca di Marchetti verrà approfondita in un volume (che sarà presentato all’inizio del 2016) a lui dedicato da Angela Madesani.

Linda Taietti

Milano // fino al 9 gennaio 2016
Antonio Marchetti Lamera – Tempo immobile
a cura di Angela Madesani
NUOVA GALLERIA MORONE
Via Nerino 3
02 72001994
[email protected]
www.nuovagalleriamorone.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/49725/tempo-immobile-antonio-marchetti-lamera/

CONDIVIDI
Linda Taietti
Nata nel 1991, vive a Bergamo e Milano, dove studia Lettere moderne alla Statale, dopo una laurea triennale in Filologia romanza. Oscillando fra il richiamo del passato e l’interesse per la contemporaneità, legge e scrive. Predilige in particolar modo la poesia e la ricerca della traccia continua che attraversa l’arte in ogni sua forma.