Taaffe & Wool. Pittura astratta a Napoli

Casamadre, Napoli – fino al 30 settembre 2015. Due americani nati nel 1955, due pittori astratti. Insieme nella galleria di Eduardo Cicelyn, per dimostrare ancora una volta la vitalità di un mezzo che non conosce arresti.

Philip Taaffe, Amber-Ectocarpus, 2014
Philip Taaffe, Amber-Ectocarpus, 2014

Nelle sale della galleria Casamadre Arte Contemporanea si confrontano le opere di due artisti, amici e coetani: Philip Taaffe (Elizabeth, New Jersey, 1955) e Christopher Wool (Chicago, 1955; vive a New York). Si confrontano sul campo comune della pittura postmoderna, proponendo due diverse riflessioni sull’astrattismo e sul valore espressivo della forma e del segno. Del primo sono presenti opere inedite ma iniziate a partire dagli Anni Novanta, come Tesserae I (1990/2015) e Lattice Painting I (1990/2015), e due opere del 2014. In Taaffe le forme si sovrappongono in una composizione simmetrica di segni ripetuti, che differiscono da quelli biomorfi dei dipinti Amber Ectocarpus e Double Acrosticum (2014). I lavori di Wool rappresentano un ulteriore sviluppo delle ricerche confluite nella serie ILLUMInations, presentata alla Biennale di Venezia nel 2011, e che ora conducono a una ridefinizione formale del campo pittorico, volta allo svelamento di un’intima ossatura, riproposta specularemente nelle due metà dell’opera.

Rosa Esmeralda Partucci

Napoli // fino al 30 settembre 2015
Philip Taaffe / Christopher Wool
CASAMADRE
Piazza dei Martiri 58
081 19360591
[email protected]
www.lacasamadre.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/45733/philip-taaffe-christopher-wool/

 

CONDIVIDI
Rosa Esmeralda Partucci
È nata ad Avellino nel 1990 e ha frequentato il corso di Laurea Triennale in Archeologia e Storia dell'Arte all'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente è in procinto di discutere la tesi in storia dell'arte contemporanea. Ha scritto articoli su testate locali per eventi e mostre organizzate da associazioni (es. Meridies) e altri istituti, quale l'Istituto per la Diffusione delle Scienze Naturali di Napoli. Nel novero dei suoi interessi, oltre all'arte, sono compresi la fotografia, la poesia, la letteratura e il nuoto. Continuerà gli studi magistrali in ambito contemporaneo e museografico.