Conversazione silente tra Sironi e Burri. A Bologna

CUBO Unipol, Bologna – fino all’11 ottobre 2015. Cosa succede all’Italia e all’arte italiana tra il 1940 e il 1958? Il confronto tra due opere diventa il pretesto per rileggere l’immaginario postbellico. A partire da valori formali, cromatici, compositivi.

Sironi–Burri. Un dialogo italiano - veduta della mostra presso il CUBO Unipol. Bologna 2015
Sironi–Burri. Un dialogo italiano - veduta della mostra presso il CUBO Unipol. Bologna 2015

La possibilità di un dialogo a distanza sembra la premessa alla mostra (termine forse un po’ stretto in questo caso) curata da Christian Caliandro. L’occasione del centenario della nascita di Alberto Burri (Città di Castello, 1915 – Nizza, 1995) viene colta alla scopo di inscenare un colloquio tra il suo Nero con punti (1958) e Composizione murale (1940-42 ca.) di Mario Sironi (Tempio Pausania, 1885 – Milano, 1961).
Sebbene in mostra la distanza tra i due dipinti non sia considerevole, la rappresentazione dell’identità nazionale che il curatore rende esplicita attraverso uno studio comparato e interdisciplinare pare essere addirittura antitetica.

Milano, Lucio Fontana, 1946
Milano, Lucio Fontana, 1946

Da un lato, infatti, la decomposizione dello spazio e l’impalpabilità della figura umana divengono caratteristiche fondanti della pittura di Sironi dagli Anni Quaranta, assumendo il ruolo di testimonianza del crollo con cui il Paese intero deve fare i conti. Dall’altro, la ricerca di supporti alternativi e di materie “povere” di Burri viene descritta come memoria della tradizione francescana, che si lega alla rappresentazione giottesca, ma che allo stesso tempo si configura come un passo oltre il baratro.
L’esposizione, così come l’incontro a cui insieme al curatore hanno preso parte Alessandra Mammì e Vanni Santoni, beneficia di uno sguardo ampio capace di inserire i fatti dell’arte in una congerie culturale in cui cinema e letteratura sono parte del medesimo immaginario.

Claudio Musso

Bologna // fino all’11 ottobre 2015
Sironi–Burri. Un dialogo italiano
a cura di Christian Caliandro
CUBO UNIPOL
Porta Europa
051 5076060
[email protected]
www.cubounipol.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/46946/sironi-burri-un-dialogo-italiano-1943-1958/

CONDIVIDI
Claudio Musso
Critico d'arte e curatore indipendente. La sua attività curatoriale e di ricerca pone particolare attenzione al rapporto tra arte visiva, linguaggio e comunicazione, all'arte urbana e alle nuove tecnologie nel panorama artistico. Attualmente è Dottorando presso il Dipartimento delle Arti Visive dell'Università di Bologna, dove ha precedentemente conseguito la laurea specialistica in Storia dell'Arte. Collabora con il MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna per la ricerca scientifica e per l'organizzazione di conferenze e incontri. Dal 2004 al 2011 è stato collaboratore di Exibart.com e Exibart.onpaper, dove dal 2008 dirigeva la rubrica visualia. Scrive per Artribune e Digicult. Di recente ha curato la sezione Urban Art Media Drifts del LPM - Live Performers Meeting (Roma - Minsk). Nel 2010 è stato invitato come lecturer alla AVANCA | CINEMA International Conference Cinema– Art, Technology, Communication (Avanca, Portogallo) e alla VIII MAGIS – International Film Studies Spring School (Gorizia, Italia).