Stefania Schubeyr allo Spazio4235 di Genova. Con una griglia

Space 4235, Genova – fino al 15 agosto 2015. Grid e l’essenziale in fotografia. Stefania Schubeyr racconta come una serie di immagini ”povere” e scomposte possano diventare un progetto che funziona. Con l’intelligenza della rete.

Stefania Schubeyr – Grid - veduta della mostra presso Space 4235, Genova 2015
Stefania Schubeyr – Grid - veduta della mostra presso Space 4235, Genova 2015

Si intitola Grid ed è una raccolta di scatti in mostra a Space4235, un “multi-platform exhibition space” che, oltre a curare eventi espositivi, accoglie studi d’artista e un archivio di pubblicazioni niente male. Il termine “grid” è un’espressione del dizionario informatico utilizzata per definire un sistema di computer collegati in rete che utilizzano su un’unica applicazione la capacità di memoria di tutti: elementi eterogenei che risolvono calcoli grazie a un centro di controllo comune.
La poetica delle griglia è il concept del progetto di Stefania Schubeyr: temi diversi, media diversi, formati diversi; dalle foto scattate con il telefonino, immediate e dirette, a ricercate composizioni realizzate con tecniche analogiche tradizionali. E da questa prospettiva di convivenza casuale e al contempo logica si sviluppa una rete composta da frammenti di vita famigliare affiancati da situazioni indeterminate. Intimità e alienità, scenari domestici e scatti di viaggio, condivisi con una coerenza che funziona.

Maura Ghiselli

Genova // fino al 15 agosto 2015
Stefania Schubeyr – Grid
SPACE4235
Via Goito 8

space4235@gmail.com
www.space4235.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/46853/stefania-schubeyr-grid/

CONDIVIDI
Maura Ghiselli
Maura Ghiselli, nata a Genova nel 1981. Vive tra la sua città e Milano. Si laurea in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. Ha frequentato corsi di Storia dell’Arte e Antropologia Culturale presso l’Università Miguel Hernandez di Alicante e ha ultimato il suo percorso formativo post-universitario seguendo un master all’Istituto Europeo di Design e un Master alla Fondazione FORMA per la Fotografia, entrambi a Milano. Collabora per diversi anni con la galleria d’arte contemporanea Satura Art Gallery a Genova, come curatrice e critico d’arte (tra le mostre curate la Rassegna Il Muro, presso Mikalojus Konstantinas Čiurlionis National Art Museum di Kaunas, Lituania, con il patrocinio del Mikalojus Konstantinas Čiurlionis National Art Museum e Istituto Italiano di Cultura Vilnius e la Rassegna Volando con la Gazza Ladra, presso Palazzo Ducale di Genova, in collaborazione con la Fondazione per la Cultura Genova Palazzo Ducale). Collabora anche con Studio44, un’altra galleria del circuito genovese, per la quale cura la critica relativa ad alcuni eventi. Dal 2011 recensionista per Exibart, nel 2014 passa ad Artibune.