Home. E con Marco Mazzoni ti senti a casa (sua)

Galleria Giovanni Bonelli, Milano – fino al 23 maggio 2015. Marco Mazzoni è di nuovo in Italia, dopo un lungo periodo trascorso all’estero. La galleria meneghina lo accoglie con un’installazione che è una metafora del suo ritorno a casa e del suo personale modus operandi.

Marco Mazzoni, The Unaware, 2015 - matite colorate e inchiostro su carta moleskine, cm 14x18
Marco Mazzoni, The Unaware, 2015 - matite colorate e inchiostro su carta moleskine, cm 14x18

Ci sono i disegni che costituiscono ormai il suo biglietto da visita. C’è anche la stessa donna cui, come sempre, Marco Mazzoni (Tortona, 1982) non rappresenta gli occhi, perché i suoi non sono ritratti ma nature morte: raffigurano una metamorfosi ammaliante che una fisionomia riconoscibile dissolverebbe, catapultando l’attenzione nel vortice di uno sguardo. Alla Galleria Giovanni Bonelli di Milano, però, c’è qualcosa di più, e non si tratta solo della casetta di legno che evoca il suo piccolo studio domestico. La mostra Home segna il suo ritorno a casa dopo due anni di esposizioni in Europa e Usa – dove sembra sia ancora più conosciuto che in Italia – avviando una riflessione sul suo percorso e, forse, sui suoi possibili sviluppi. Mazzoni, che ha sempre utilizzato i pastelli perché, a detta sua, non è capace di fare altrimenti, presenterà durante il finissage il suo ultimo lavoro: un grande dipinto su tela.

Raffaela Iasevoli

Milano // fino al 23 maggio 2015
Marco Mazzoni – Home
a cura di Alberto Mattia Martini
GIOVANNI BONELLI
Via Porro Lambertenghi 6
331 8407444
[email protected]
www.galleriagiovannibonelli.it

MORE INFO
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/43943/marco-mazzoni-home/

CONDIVIDI
Raffaela Iasevoli
Raffaela Iasevoli ha studiato Scienze filosofiche all'Università Statale di Milano ed è specializzata in estetica contemporanea con una tesi su “La filosofia dopo l’arte di Joseph Kosuth”. Nella redazione televisiva di Class CNBC ha collaborato per ClassLife e ArtTV, realizzando servizi sulle mostre e fiere d’arte in Italia e all’estero. Vive e lavora tra Legnano, Napoli e Milano.
  • Carlo Alberto

    A me non è piaciuta … nessuna emozione , solo calcolo