Dentro Maria Morganti. In mostra a Milano

Otto Zoo, Milano – fino al 30 maggio 2015. Tele della dimensione di un corpo, spugne imbevute che ricordano cuori che battono, masegni – le lastre di pietra tipiche di Venezia, città d’adozione di Maria Morganti – in cui è stato incastrato pongo multicolore.

Maria Morganti, Stratificazione 2011 #1, Venezia, 2011 (particolare) - courtesy OttoZoo
Maria Morganti, Stratificazione 2011 #1, Venezia, 2011 (particolare) - courtesy OttoZoo

Sedimentazioni, accelerazioni, stratificazioni e impastamenti attraverso cui, come in un diario, Maria Morganti (Milano, 1965; vive a Venezia) accumula tracce di sé, lasciando sempre ben visibile – sul bordo in alto – la memoria dei singoli passaggi. “È un’esperienza fisica, intima. Ho la sensazione che venga da dentro, come se fossi un tramite della materia”, dice l’artista. “Il colore non è mai uguale, è sempre sporcato da un altro e in più ne ha uno sotto che lo rende diverso, a cui si sovrappone”. Tutto scorre e non è mai possibile riprodurre se stessi identici: viene da qui la necessità di pronunciare – implicita nella scelta emozionale del colore, esplicita nei titoli: “Il titolo è il colore verbale dell’opera”, diceva Duchamp –, un atto di appropriazione e un atto politico perché mette in campo l’identificazione dei tre soggetti (artista, opera e osservatore) portando chi guarda dentro Maria Morganti e la sua riflessione.

Barbara Bolelli

Milano // fino al 30 maggio 2015
Maria Morganti – Pronuncia i tuoi colori
a cura di Francesca Pasini
OTTO ZOO
Via Vigevano 8
02 36535196
[email protected]
www.ottozoo.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/43330/maria-morganti-pronuncia-i-tuoi-colori/

CONDIVIDI
Barbara Bolelli
Barbara Bolelli nasce a Vizzolo Predabissi, in provincia di Milano, il primo settembre 1987. Frequenta il liceo classico della sua città (San Donato Milanese) e poi si iscrive a Lettere Moderne all’Università Statale di Milano. Si laurea con una tesi in Estetica sulla Medea di Pier Paolo Pasolini e con una borsa di studio va a Roma, dove frequenta il Master in Comunicazione e Giornalismo di Moda presso Eidos Communication. Inizia da subito a lavorare nella moda come giornalista per Book Moda, con cui collabora da oltre due anni.