Chiedete alla palla magica, non vi risponderà. Julie Béna a Milano

RitaUrso Artopia Gallery, Milano – fino all’8 maggio 2015. Julie Béna è alla sua prima personale italiana. La homegallery meneghina ospita le sfere magiche dell’artista parigina mentre, dalle finestre, la luce filtra attraverso i suoi tendaggi surreali.

Julie Béna – How to ask better questions - veduta della mostra presso la RitaUrso Artopia Gallery, Milano 2015
Julie Béna – How to ask better questions - veduta della mostra presso la RitaUrso Artopia Gallery, Milano 2015

Come la Magic 8 Ball, il noto giocattolo simile a una palla da biliardo che, se interrogato, predice il futuro, le sfere di Julie Béna (Parigi, 1982) giocano con gli spettatori o, meglio, si prendono gioco di loro. L’installazione alla RitaUrso Artopia Gallery oscilla sul doppio binario della domanda – di risposte esaustive – e dell’offerta di falsi bisogni: una critica della società dei consumi tradotta dall’artista in una personale poetica a cavallo tra arte e design. Le stampe sul tessuto delle tende evocano le atmosfere di de Chirico suggerendo una dimensione alternativa all’usuale scenario domestico. Lo sguardo metafisico sul mondo contemporaneo si traduce nel linguaggio digitale, che elabora immagini senza profondità eppure capaci di sintetizzare elementi classici e dettagli kitsch. Oltre alle palle magiche, che invece di offrire responsi recitano assurdi imperativi, un video ripete ossessivamente delle richieste che però cadono nel vuoto. Eppure basta un minimo intervento dell’artista su oggetti di uso quotidiano – come la lampada con una gamba dipinta di bianco, esposta al piano superiore – per riscoprire, nell’unicità di un oggetto industriale, un briciolo di senso che illumina una stanza.

Raffaela Iasevoli

Milano // fino all’8 maggio 2015
Julie Béna – How to ask better questions?
a cura di Silvia Franceschini
RITAURSO ARTOPIA GALLERY
Via Lazzaro Papi 2
02 5460582
[email protected]

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/43652/julie-bena-how-to-ask-better-questions/

CONDIVIDI
Raffaela Iasevoli
Raffaela Iasevoli ha studiato Scienze filosofiche all'Università Statale di Milano ed è specializzata in estetica contemporanea con una tesi su “La filosofia dopo l’arte di Joseph Kosuth”. Nella redazione televisiva di Class CNBC ha collaborato per ClassLife e ArtTV, realizzando servizi sulle mostre e fiere d’arte in Italia e all’estero. Vive e lavora tra Legnano, Napoli e Milano.