Winfred Gaul a Bologna. Non solo pittura analitica

Studio G7, Bologna – fino al 30 aprile 2015. I dipinti del maestro tedesco dell’astratto mostrano l’evoluzione della sua riflessione profonda sulla pittura. Una breve retrospettiva.

Winfred Gaul, 3-81, 1981
Winfred Gaul, 3-81, 1981

Alla Galleria Studio G7, una mostra personale ripercorre gli anni salienti di Winfred Gaul (Düsseldorf, 1928). Nello spazio si susseguono dipinti realizzati dai tardi Anni Cinquanta fino ad arrivare ai Novanta. Percorrendo le pareti, si possono osservare le rigorose opere degli Anni Settanta, dalla costruzione geometrica ed estrema semplificazione della forma, dialogare con i lavori del decennio precedente, i “quadri strusciati” in cui il colore domina su tutto, e ancora con opere più tarde, i recycling e il ritorno del gesto casuale. Nello spazio di pochi metri quadri, insomma, si ricostruiscono le tappe fondamentali della produzione e della crescita artistica del tedesco: la ricerca sul colore, la semplificazione della forma, le influenze dell’informale così come delle avanguardie.

Caterina Sinigaglia

Bologna // fino al 30 aprile 2015
Winfred Gaul – Intervalli: 1958-2000
STUDIO G7
Via Val d’Aposa 4a
051 2960371
[email protected] 
www.galleriastudiog7.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/43375/winfred-gaul-intervalli/

CONDIVIDI
Caterina Sinigaglia
Nata a Teramo nel 1988, dopo gli studi classici si trasferisce a Bologna per iscriversi alla facoltà di Lettere moderne. Dopo la laurea triennale consegue la magistrale in Arti Visive ed è attualmente iscritta alla Scuola di specializzazione in Beni Storico Artistici.