Rebecca Moccia: al cuore dell’oggetto

Galleria Massimodeluca, Venezia – fino al 19 maggio 2015. La prima personale della giovane artista napoletana si sdoppia negli spazi impeccabili della galleria mestrina. In una trama di rimbalzi, concettuali e fisici, tra oggetti e ambiente.

Rebecca Moccia, Paint, 2015, serie Parole che sono quello che sono, smalto, piedini per mobili, dimensioni variabili
Rebecca Moccia, Paint, 2015, serie Parole che sono quello che sono, smalto, piedini per mobili, dimensioni variabili

Esiste un confine permeabile tra l’essenza degli oggetti, lo sfondo che li ospita e lo sguardo di chi li osserva. La ricerca artistica di Rebecca Moccia (Napoli, 1992) sembra porsi esattamente al centro di quel limite. La sua prima personale, a cura di Lorenzo Bruni, svela inaspettati rapporti di equilibrio nella triangolazione oggetto-sguardo-ambiente, grazie a due momenti espositivi complementari. sempre più di questo raccoglie gli esercizi di scomposizione e ricomposizione dell’oggetto messi in campo dall’artista al fine di carpirne la natura e farla risuonare nello spazio circostante attraverso l’occhio dello spettatore. On air on air, allestita nella seconda sala della galleria, amplifica l’effetto sorpresa generato dagli inediti sistemi di relazione, moltiplicandosi tra le opere degli amici artisti coinvolti dalla stessa Moccia. I lavori site specific di Bros, Claudio Corfone e Silvia Mariotti offrono sorprendenti approcci al tema della mostra in attesa del suo epilogo il 19 maggio, con l’intervento dal vivo di Simone Ialongo e Carmelo Nicotra.

Arianna Testino

Venezia // fino al 19 maggio 2015
Rebecca Moccia – sempre più di questo
a cura di Lorenzo Bruni
GALLERIA MASSIMODELUCA
Via Torino 105q (Mestre)
[email protected]
www.massimodeluca.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/42292/rebecca-moccia-sempre-piu-di-questo/

  • Mister Matito

    Sbaglio o tra le tante stronzate che vedo, ci sta pure una busta della monnezza stracciata sul pavimento? Beh questa mostra e’ un po’ come la corazzata Potiomkin: una c.a.g.a.t.a. pazzesca. Peace

  • Graziano Folata

    Mi chiedo perché un commento privo di critica e farcito d’insulti venga tollerato dai moderatori di Artribune.