Maurizio Godot Villani. Il paesaggio visto da fuori

Castello Sforzesco, Vigevano – fino al 26 marzo 2015. L’artista toscano osserva e coglie il paesaggio, come se questo si lasciasse attraversare dallo sguardo di uno straniero. Uno sguardo che viene “da fuori”.

Maurizio Godot Villani – Da fuori - veduta della mostra presso la Pinacoteca Ottone, Vigevano 2015
Maurizio Godot Villani – Da fuori - veduta della mostra presso la Pinacoteca Ottone, Vigevano 2015

La Pinacoteca Ottone dei Musei Civici Luigi Barni, nel Castello Sforzesco di Vigevano, ospita una serie di fotografie e di piccole sculture di Maurizio Godot Villani. Lavori raccolti in un percorso personale dal titolo Da fuori. Qui il paesaggio si trasforma in un insieme ordinato, aureolare di dettagli. Un esterno che comunque resta visto da un’esteriorità ulteriore, creando piccole idiosincrasie su quel che viene inquadrato e che non dovrebbe necessariamente essere guardato. Le stampe lattiginose e lucenti permettono, a ogni vista di medio-grandi dimensioni, di restituire un racconto lirico di un interprete naturale dell’obiettivo. Solo una fotografia è dedicata alla città di Vigevano, mentre le altre serie di lavori esposti, tra campi abbandonati della Lomellina, calcinacci gonfi, realtà proto-industriali e buchi nei muri si trasformano in gigantografie di infinite miniature terrene.

Ginevra Bria

Vigevano // fino al 26 marzo 2015
Maurizio Godot Villani – Da fuori
a cura di Simone Zeni e Silvia Ferrari Lilienau
CASTELLO SFORZESCO
Piazza Ducale

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/42538/maurizio-godot-villani-da-fuori/

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.