Il sopravvento onirico del regno animale. Veks Van Hillik a Roma

Nero Gallery, Roma – fino al 28 marzo 2015. “When I grow up” è la prima personale italiana di Veks Van Hillik. L’esposizione del giovane artista francese propone un’interessate selezione di pitture e disegni inseriti in un allestimento incantato.

Veks Van Hillik
Veks Van Hillik

Veks Van Hillik (Francia, 1988; vive a Tolosa) introduce nella piccola galleria del Pigneto tutto il proprio immaginario figurativo e paesaggistico, che affiora dai ricordi e dal vissuto quotidiano dove la natura ha un fascino trasognato. Nelle sue visioni surreali, composte da lontane suggestioni fiabesche e da una forte e inquietante cultura pop, la natura e alcuni personaggi del regno animale prendono il sopravvento fisico e intellettuale sulla presenza umana.
I lavori di Veks Van Hillik, realizzati con acrilico su tela e matita su carta, sono caratterizzati da una meticolosa attenzione grafica e coloristica che prende corpo, sia nella descrizione della storia che nell’esecuzione dei dettagli anatomici. L’opera di Van Hillik, che si pone nel variegato e già consolidato panorama pop surrealista, contiene differenti elementi stilistici nei quali anche la cultura alternativa dei videogiochi e dei tatuaggi trova una personale coesione espressiva nell’intera composizione narrativa.

Giuseppe Arnesano

Roma // fino al 28 marzo 2015
Veks Van Hillik – When I grow up
a cura di Daphnée Thibaud e Giulia Capogna
NERO GALLERY
Via Castruccio Castracane 9
[email protected]
www.nerogallery.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/42662/veks-van-hillik-when-i-grow-up/