A Bologna, la nuova natura di Flavio de Marco

Studio G7, Bologna – fino al 21 marzo 2015. Il pittore salentino torna ancora a Bologna per una nuova personale. Portando la sua interpretazione del paesaggio contemporaneo.

Flavio De Marco, Paesaggio, 2014, pastello su carta, cm 21x29,7
Flavio De Marco, Paesaggio, 2014, pastello su carta, cm 21x29,7

Chi conosce Flavio de Marco (Lecce, 1975) sa che da sempre il suo interesse artistico va a un genere largamente frequentato della pittura: il paesaggio. Ma chi non lo frequentava da un po’, si troverà spaesato davanti alle opere esposte allo  Studio G7. Stupito per una sorta di inversione di tendenza, attuata però con grande coerenza concettuale. Se eravamo abituati alle schermate di computer sulle quali si sovrapponevano e affollavano finestre dai toni sobri, a rappresentare l’artificialità che domina il paesaggio contemporaneo e che sovrasta addirittura la natura, se allora l’elemento naturale, quando era presente, era confinato all’interno di una delle finestre aperte, oggi la natura torna dominante. Per quanto narrata con semplici segni cromatici che si sommano a disegnare una forma, nonostante ancora frammentaria, in Marina la natura è padrona e la virtualità è relegata a qualche angolo di tela. Che questo di de Marco voglia essere un messaggio?

Chiara Pilati

Bologna // fino al 21 marzo 2015
Flavio De Marco – Marina
STUDIO G7
Via Val d’Aposa 4a
051 2960371
[email protected] 
www.galleriastudiog7.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/41451/flavio-de-marco-marina/