Un fumetto all’ex Elettrofonica. In una mostra curata da Ben Crothers

Ex Elettrofonica, Roma – fino al 7 marzo 2015. “Glumba Skzx” è la mostra allestita da Ben Crothers, curatore con base a Belfast. Per la prima volta in Italia per inaugurare il progetto “Be My Guest” di Manuela Pacella.

Archie Comics
Archie Comics

Glumba Skzx esiste davvero, e non solo nei sogni di Archibald Andrews. La sua comparsa da Ex Elettrofonica si deve a Ben Crothers, curatore della mostra, che prende ispirazione da un episodio della serie a fumetti statunitense Archie per portare i visitatori verso un cambio di prospettiva. Da sempre appassionato di film, televisione, fumetti e cultura pop, il curatore invita artisti di provenienza prevalentemente nord-irlandese che reinterpretano l’oggetto di uso quotidiano, l’inutile e l’irrilevante con fotografie che documentano errori o situazioni improbabili, video che mostrano performance o narrano con dialoghi frammentati e sottotitolati il percorso compiuto da una scatola, fumetti che ricalcano storie preesistenti, oggetti esposti o fotografati e catalogati, capi di abbigliamento di un’ipotetica gang pronti a un possibile utilizzo. Un’esposizione multimediale quasi estemporanea.

Donatella Giordano

Roma // fino al 7 marzo 2015
Glumba Skzx
a cura di Ben Crothers
artisti: Ben Craig, Adham Faramawy, Michael Hanna, Simon Hanselmann, Fiona Larkin, Shiro Masuyama, Locky Morris, Theo Simpson, Esther Pearl Watson
EX ELETTROFONICA
Vicolo Sant’Onofrio 10
06 64760163
[email protected]
www.exelettrofonica.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/41254/glumba-skzx/

CONDIVIDI
Donatella Giordano
Curatore indipendente. Nata in Sicilia, vive a Roma dal 2001. Nel 2006 ha conseguito il diploma di laurea all’Accademia di Belle Arti di Roma con una tesi sulla Body Art. Insegna arte in una scuola pubblica. In veste di indipendent art curator ha curato mostre a: Palazzo delle Esposizioni, Roma; Scuderie Aldobrandini, Frascati; Fondazione Romaeuropa, Roma; Farm Cultural Park, Favara, AG; MAAM Museo dell’Altro e Dell’Altrove di Metropoliz, Roma. Ha collaborato come curatrice con centoxcentoperiferia e Arion, Roma; BOCS, Catania; Parking 095, Catania. È stata assistant curator presso il Macro, Roma; Gervasuti Foundation, Venezia. Nel 2012 ha pubblicato il catalogo “Quadratonomade, opere d’arte in scatola per un museo itinerante” edito da Gangemi. Nel 2013 il progetto Quadratonomade che ha co-curato, composto da 183 opere, è stato donato al Museo Roberto Bilotti Ruggi D’Aragona di Rende (CS), ora in esposizione permanente.