Senza mai smettere d’inventare libri. Meri Gorni alla Nuova Galleria Morone

Nuova Galleria Morone, Milano – fino al 31 gennaio 2015: una project room in cui linguaggio verbale e linguaggio visivo si incontrano, si riflettono e si compenetrano. Un universo parallelo ha origine nel cuore di Milano e si espande attraverso e oltre immagini e parole

Meri Gorni – Versioni - veduta della mostra presso la Nuova Galleria Morone, Milano 2014

Tutto inizia da una poesia inedita, letta da un’artista, Meri Gorni(Mantova, 1954), e da lei stessa stampata a mano in piccoli libri, tesori di carta che celano segreti d’inchiostro. Poi il segreto va svelandosi: Gorni, collaborando con poeti contemporanei quali Vivian Lamarque, Nicola Gradini, Marco Kravos, Jolanda Insana, Mariangela Gualtieri, Nanni Balestrini e JaroslawMikolajewski, chiede loro l’espediente interpretativo per trasporre e tradurre la parola in immagine. Si genera così una fotografia che l’artista accosta, lieve e spontanea, al testo, alla sua metalettura e a un disegno o a una fotografia di un altro artista. Suggestiva anche Colonne, l’opera che raccoglie tutti i libri di poesia di Meri Gorni. Alla Nuova Galleria Morone non è presente una semplice rassegna di immagini accompagnate da parole: è un’esperienza corale, una percezione di lungo respiro, incui riflessioni ed emozioni che sispecchiano donano forme nuove.

Linda Taietti

Milano // fino al 31 gennaio 2015
Meri Gorni – Versioni
NUOVA GALLERIA MORONE
Via Nerino 3
02 72001994
[email protected]
www.nuovagalleriamorone.com
MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/41295/meri-gorni-versioni/

CONDIVIDI
Linda Taietti
Nata nel 1991, vive a Bergamo e Milano, dove studia Lettere moderne alla Statale, dopo una laurea triennale in Filologia romanza. Oscillando fra il richiamo del passato e l’interesse per la contemporaneità, legge e scrive. Predilige in particolar modo la poesia e la ricerca della traccia continua che attraversa l’arte in ogni sua forma.