Vanni Spazzoli e Marco Dalpane: processi creativi a confronto a Bologna

Galleria L’Ariete, Bologna – fino al 10 gennaio 2015. Materia e gestualità sono le protagoniste delle opere di Vanni Spazzoli. In questa occasione, l’artista ha installato i suoi lavori in vista di un dialogo particolare: quello con la musica di Marco Dalpane.

Alla Galleria L’Ariete di Bologna l’esito dell’intrigante affinità di un connubio artistico offre l’occasione per un’esperienza di fruizione sinesteticaper gli amanti dell’arte e i cultori della musica. Le opere di Vanni Spazzoli (Forlì, 1940) sono come quadri onirici: reticoli labirintici di linee che si incrociano all’infinito, segni grafici in movimento, ologrammi, radiografie di vita e itertematici cromatici che diventano plot figurativo-astratti. Sulla stratificazione della texture si sviluppano mappature di motivi ricorrenti: la consistenza e l’essenzialità delle linee di colore sulla tela, l’indefinito delle forme, la perfezione delle operazioni matematiche, gli animali. In questo contesto, le composizioni del musicista Marco Dalpane diventano delle immersioni capillari interscambiabili negli Inner Patterns di Spazzoli, delle “didascalie sonore” che si dilatano, si restringono, si sfaldano per ricomporsi come strati della materia. Un mash-up di Frank Zappa, personalizzato da Dalpane al pianoforte, ha dato inizio a una serie di incontri live che proseguiranno nei prossimi giorni rendendo omaggio anche a John Cage e Bach.

Lavinia Laura Morisco 

Bologna // fino al 10 gennaio 2015
Vanni Spazzoli – Inner Patterns
L’ARIETE
Via D’Azeglio 42
348 9870574
[email protected]
www.galleriaariete.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/40236/vanni-spazzoli-inner-patterns

 

CONDIVIDI
Lavinia Morisco
L’arte ha sempre accompagnato la mia vita dalla prima adolescenza, dalla passione per la danza in primis, per la musica e per le res artis. Questo ha influito sul mio interesse per il teatro e per lo spettacolo dal vivo, al quale sono stata molto avvicinata anche da mio padre appassionato di teatro, musica e scrittura. Laureata in Discipline dello Spettacolo dal Vivo al Dams di Bologna, oggi mi occupo di arte come curatrice e di musica e spettacolo in veste di critica, presso riviste del settore. Passione e professionalità si fondono nel momento della creazione e fruizione dell’evento artistico-culturale e di spettacolo. Per questo motivo, cerco sempre di essere aggiornata sulle offerte artistiche sul territorio. In seguito alla scelta di approfondire le tematiche del Management dello Spettacolo, sto incrementando la mia formazione in un master specialistico nella città di Firenze. Nel tempo libero mi piace scoprire nuovi artisti e band, leggere drammaturgie, guardare film a metà via tra noir e thriller psicologico, alla David Lynch.