Reticoli di elettricità vivente. Leonardo Ulian omaggia Tesla

The Flat, Milano – fino al 17 gennaio 2015. Non sappiamo da che punto Leonardo Ulian cominci la sua tessitura. Ma prima che si trovi la risposta, si è investiti da nuovi centri, laddove l’elettromagnetismo acquista forme di vita inattese.

Un uomo alto due metri che tra Otto e Novecento vide accogliere con scetticismo le proprie teorie sull’energia senza fili e i raggi cosmici: Nikola Tesla. A lui Leonardo Ulian (Gorizia, 1974; vive a Londra) dedica la sua prima personale italiana presso The Flat – Massimo Carasi. Galleria che diventa una porta d’accesso per un sistema solare altro. L’energia e la sua trasmissione si potrebbero considerare il vero fulcro – tematico e formale – della mostra, caratterizzata alle pareti dai Technological mandala, intrecci di fili e componenti elettronici che richiamano la concentricità dei mandala tibetani, e i Microchip synapses, a base circolare e costellati di microchip connessi tra loro, accanto a trasduttori, fili di rame e altri materiali. Tra questi universi ricamati trovano spazio torri di libri, amplificatori, chip divenuti insetti. Da vedere.

Lucia Grassiccia

Milano // fino al 17 gennaio 2015
Leonardo Ulian – Tesla Remixed
THE FLAT
Via Paolo Frisi 3
02 58313809
[email protected]
www.carasi.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/39910/leonardo-ulian-tesla-remixed/

 

CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.