L’ospitalità barese secondo Massimo Pastore. As you like it, fra Museo Nuova Era e Galleria Bluorg

Museo Nuova Era / Galleria Bluorg, Bari – fino all’11 gennaio 2015. Un progetto che ha necessitato di sette anni di lavoro. Poi una prima esposizione a Napoli, e ora in due sedi a Bari. Vi raccontiamo la mostra di Massimo Pastore.

Volti e corpi interagiscono in un medesimo luogo, dando vita a intrecci improvvisi e imprevisti; As You Like It di Massimo Pastore (Napoli, 1971) è la personale ricerca, artistica e insieme psicologica, condotta dal fotografo partenopeo nel corso di sette anni di lavoro. Allestita a Bari nelle gallerie Museo Nuova Era e BLUorG, a cura di Denis Curti e Antonio Maiorino Marrazzo, la mostra – 54 fotografie in bianco e nero – presenta i risultati di questa indagine, un racconto composito di uomini e donne, di psicologie e gesti racchiusi in un unico posto, la galleria napoletana PrimoPiano, ambientazione dove ha preso vita il progetto di Pastore che, diviso in due momenti distinti ma allo stesso tempo correlati, affronta il tema dell’identità. Compiendo una riflessione sull’ospitalità e sull’intimità della fotografia, vista come strumento artistico che racconta le storie degli ospiti passati, presenti e futuri.

Isabella Battista

Bari // fino all’11 gennaio 2015
Massimo Pastore – As you like it
a cura di Denis Curti e Antonio Maiorino
testo critico di Anita Pepe
MUSEO NUOVA ERA
Strada dei Gesuiti 13
080 5061158
[email protected]
www.museonuovaera.it
GALLERIA BLUORG
Via Marcello Celentano 92/94
340 2807324
[email protected]
www.bluorg.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/40505/massimo-pastore-as-you-like-it/
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/40506/massimo-pastore-as-you-like-it/

 

CONDIVIDI
Isabella Battista
Classe 1985, Isabella Battista vive a Bari. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bari, è giornalista pubblicista dal 2013. Con una forte propensione alla didattica museale e artistica, ha collaborato con diverse istituzioni con progetti per sensibilizzare il pubblico più giovane nei confronti dell’arte contemporanea e far partecipare attivamente gli studenti alla comprensione delle più moderne tecniche artistiche. Dal 2011 è membro delle redazioni di Puglia In e Artsob, mentre nel 2013 è stata coordinatrice della prima edizione della Project Room della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a mare. Ama l’arte in tutte le sue forme, in particolare la fotografia e il linguaggio visivo contemporaneo a cui si sta appassionando anche praticamente e, appena ha l’occasione di partire, va alla ricerca di nuove realtà, esplorandole sia dal punto di vista culturale che artistico.