Lo sguardo emotivo e nostalgico di Felipe Aguila

GAM, Torino – fino al 6 gennaio 2015. Con l’installazione di Felipe Aguila si chiude la terza edizione di Vitrine – Gente in Strada (passaggi pedonali). Il progetto, curato da Anna Musini, mette in primo piano la strada e il passaggio quali simboli culturali e sociali della società contemporanea.

Felipe Aguila, Luce distante. E lenta, 2014
Felipe Aguila, Luce distante. E lenta, 2014

Il quinto e ultimo appuntamento della terza edizione di Vitrine, progetto di giovane arte contemporanea realizzato dalla GAM e curato da Anna Musini, si chiude con Felipe Aguila (Santiago del Cile, 1977). La memoria e la nostalgia del passato giocano un ruolo chiave nell’installazione dell’artista cileno. C’è Torino, Santiago e un parallelo tra paesaggio e passaggio, sulla strada come nella vita. L’inafferrabilità, la distanza e la condivisa difficoltà nel comprendere il senso dell’Universo portano a uno scambio di sguardi fra artista, spettatori e protagonisti delle immagini. Questi ritratti di quotidianità sono parte integrante di una costellazione rappresentata nella disposizione stessa delle opere, che creano un percorso di inevitabile dilatazione sensoriale tra tempo cronologico e tempo cerebrale. Quello che caratterizza le foto, così come le immagini di repertorio, è la capacità di evocare identità, insieme a un senso di profonda introspezione. Con questo lavoro Felipe Aguila dimostra tutta la sua capacità di saper scegliere un particolare a dispetto della sua marginalità.

Eugenio Giannetta

Torino // fino al 6 gennaio 2015
Vitrine – Felipe Aguila
GAM – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Via Magenta, 31
011 4429518
[email protected]
www.gamtorino.it

 

MORE INFO: http://www.artribune.com/dettaglio/evento/38807/vitrine-felipe-aguila

 

CONDIVIDI
Eugenio Giannetta
Eugenio Giannetta vive a Torino. Giornalista e storyteller impegnato nella comunicazione per il Terzo Settore. Si è Laureato alla Facoltà di Lettere di Torino e ha frequentato la Scuola di Giornalismo e Relazioni Pubbliche Carlo Chiavazza. Dal 2010 è iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti. Ha conseguito un Master in Comunicazione Sociale presso la Facoltà teologica di Torino. Ha partecipato a workshop di scrittura presso la Scuola Holden e con Davide Calì, aggiornandosi anche come addetto stampa presso il collettivo di giornalisti Lettera Ventitrè. Collabora con diverse testate giornalistiche per le quali si occupa di letteratura, attualità e sport.