Il destino dell’umano. Marisa Albanese a Villa Pignatelli

Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, Napoli – fino al 7 gennaio 2015. Marisa Albanese racconta la sua visione nomade del mondo in una personale dal titolo “Fuori dal giardino”. Un progetto a cura dello Studio Trisorio in un luogo “segreto” partenopeo.

Marisa Albanese, Fioriture, 2014 - Marmo, 23x16x5cm. - photo Francesco Squeglia

Studio Trisorio presenta Fuori dal giardino di Marisa Albanese, un viaggio nell’instabile condizione dell’uomo contemporaneo inscenato nella casa museo di Villa Pignatelli. Attratta dalle potenzialità espressive del legame uomo-natura, Marisa Albanese costruisce un racconto nel racconto: da un lato la villa, con i suoi arredi imponenti e i personaggi storici, dall’altro le memorie del suo errare. L’esplorazione inizia con Lame, i tre libri sacri delle grandi religioni monoteiste, la Torah, il Vangelo e il Corano poggianti su un cilindro, e continua tra sculture di bronzo bianco, fotografie di paesaggi e opere iconiche dai toni freddi. Come Candide, il protagonista dell’omonimo romanzo di Voltaire, lo spettatore posa lo sguardo sul mondo scoprendone l’immane fragilità e la devastante brutalità, come in Fioriture o nei vari Colpo mancino.
Più di trenta opere animano gli ambienti tardi ottocenteschi della villa partenopea, in un gioco di rimandi storici e dubbi esistenziali. Il soffocante peso dei media emerge con tutta la sua vigoria in Who, What, Where, Whe, Why, tre metri di migliaia di quotidiani impilati. “Se questo è il miglior mondo possibile, come saranno mai gli altri?”. Il percorso della Albanese non approda a nuove certezze, mostra un modo di apportarsi al mondo e al suo costante in-divenire.

Francesca Blandino

Napoli // fino al 7 gennaio 2015
Marisa Albanese – Fuori dal giardino
a cura dello Studio Trisorio
VILLA PIGNATELLI – MUSEO DIEGO ARAGONA PIGNATELLI CORTES
Via Riviera di Chiaia 200
081 5612356
[email protected] 
[email protected]
www.studiotrisorio.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/40470/marisa-albanese-fuori-dal-giardino/

CONDIVIDI
Francesca Blandino
Francesca Blandino nasce a Benevento nel 1986. Specializzata in Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università Suor Orsola Benicasa di Napoli, sviluppa un forte interesse per le pratiche artistiche rivolte al sociale. Nel 2012 frequenta il Master in Curatore Museale e di Eventi Performativi presso lo IED (Istituto Europeo del Design) di Roma, per approfondire le dinamiche curatoriali legate all’arte contemporanea e definire meglio la sua ricerca, intenta a scovare e creare quei piccoli mondi possibili in cui il cambiamento del sistema attuale delle cose può essere sovvertito, in quanto “l’opera d’arte rappresenta un interstizio sociale” (N. Bourriaud), uno spazio libero aperto verso possibilità altre. Attualmente lavora presso la Fondazione Morra – Museo Hermann Nitsch di Napoli.