Lucio Del Pezzo. L’amato ritorno da Giorgio Marconi

Fondazione Marconi, Milano – fino al 10 gennaio 2015. L’artista napoletano, per la fondazione di Giorgio Marconi, modula una personale rievocando la propria mostra inaugurata il 4 dicembre 1969. Dopo la mostra del 2009, la Fondazione espone un nucleo di opere comprese tra la metà degli Anni Sessanta e i primi Anni Settanta.

Lucio Del Pezzo, Casellario 40 elementi, 1974, acrilici e collage su legno, 224 x 350 cm

Colori euritmici, forme geometriche e simbolismi d’impronta figurativa tornano in via Tadino: Lucio del Pezzo (Napoli, 1933) allestisce Sagittarius. Il primo piano della Fondazione è dedicato alla scultura componibile, Sagittarius, lavoro che conferisce il titolo alla mostra, assieme ai relativi studi preparatori, opere su carta, disegni e multipli compresi tra il 1966 e il 1973, propulsori dell’ordine geometrico, architettonico familiari all’artista partenopeo. Mentre il secondo piano presenta una selezione di lavori complementari che ben illustrano gli elementi distintivi e incisivi rispetto al percorso neodada dell’artista, offrendone una panoramica di respiro, gradevole. Inoltre, da ricordare, che tra i due Casellario su tavola (rispettivamente 1966 e 1974) e Les maîtres teinturiers (1966) sono presenti anche la scultura di Arc en ciel e Zig-zag (1967), assieme a Visual Box del 1968.

Ginevra Bria

Milano // fino al 10 gennaio 2015
Lucio Del Pezzo – Sagittarius
FONDAZIONE MARCONI
Via Tadino 15
02 29419232
[email protected]
www.fondazionemarconi.org

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/39256/lucio-del-pezzo-sagittarius/

 

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.