Intima e fantastica, l’ospitalità dell’arte. Da P420 a Bologna

P420 Arte Contemporanea, Bologna – fino al 15 novembre 2014. La galleria felsinea, nota per il suo lavoro sugli artisti concettuali attivi negli Anni Sessanta e Settanta, si apre alle generazioni più giovani. Indagando “Le leggi dell’ospitalità” del contemporaneo. E dopo la presenza – unica italiana – alla fiera ArtBo a Bogotà.

Cristian Chironi, Broken english_step 3 Connections or set, 2013, tappeti differenti per origine, lavorazione e funzionalità

Sei artisti, tre generazioni e sedici opere. Ecco come Antonio Grulli e la Galleria P420 hanno scelto di fare il punto sul panorama dell’arte degli ultimi anni. Dalle giovanissime Costanza Candeloro e Giulia Cenci, ancora legate al mondo dell’accademia, nate negli Anni Ottanta-Novanta, passando per Cristian Chironi e Riccardo Baruffi, generazione degli Anni Settanta, fino ad arrivare a nomi molto noti, Eva Marisaldi e Italo Zuffi, nati nella decade ancora precedente.
In comune hanno la provenienza, chi per nascita e chi per formazione, dalla città di Bologna e si trovano qui avvicinati per raccontare con i mezzi più vari Le leggi dell’ospitalità. C’è chi ha inteso il tema come qualche cosa di molto intimo e privato, quasi erotico, come Baruzzi. Chi ha pensato allo scambio e alla relazione con lo straniero come Chironi. Qualcuno ha poi interpretato l’ospitalità in relazione all’abitare e all’intimità della casa, come Zuffi, Marisaldi e Cenci. Infine Candeloro ha scelto di invitare i suoi ospiti nel mondo personale e meraviglioso della fantasia.

Chiara Pilati

Bologna // fino al 15 novembre 2014
Le leggi dell’ospitalità
a cura di Antonio Grulli
P420
Piazza dei Martiri 5/2
051 4847957 / 320 5635213
[email protected]
www.p420.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/38926/le-leggi-dellospitalita/