Scene private per quadri domestici. Federico Pietrella a Roma

smART, Roma – fino al 28 febbraio 2015. Lo spazio capitolino e la pittura di Federico Pietrella si compenetrano fondendo e confondendo spazio reale e spazio dipinto in un unica sostanza immaginifica. Sulle tracce di un altro tempo, da Capogrossi a Segantini, come non disconoscere la tradizione e sentirsi al proprio posto.

Nei soggetti e nella location, la mostra di Federico Pietrella (Roma, 1973; vive a Berlino) rimarca una dimensione privata già cifra distintiva del pittore. Sono scorci tardo ottocenteschi nello stile e nel mood, filtrati attraverso il delizioso villino sede di smART. Pietrella può sublimare così l’eleganza protoborghese che lo riconosce figlio dell’Impressionismo nel tratto morbido, del Divisionismo in quello puntellato, ma mai nervoso; quello stesso che caratterizza anche le famose tele dipinte a timbri, croce e delizia per lui che non sembra voler cavalcare l’onda del fenomeno curioso, ma reclama la sua matrice di pittore di tradizione con i mezzi più classici. Carboncini e pennelli disegnano questi Quadri d’interno in un gioco di parole che indugia sulla componente domestica come oggetto d’interesse per l’occhio di chi dipinge e come potenziale collocazione ideale di lavori come questi, che non sembrano sentire l’urgenza del nuovo.

Ofelia Sisca

Roma // fino al 28 febbraio 2015
Federico Pietrella – Quadri d’interno
a cura di Davide Ferri
SMART
Piazza Crati 6/7
06 99345248
[email protected]