Non solo galleria. La mostra inaugurale di Giacomo Guidi a Trastevere

Galleria Giacomo Guidi, Roma – fino al 18 ottobre 2014. Apre a Trastevere la nuova megagalleria di Giacomo Guidi. Di spazi e programmazione vi abbiamo già parlato a lungo, nelle parole del gallerista e di chi ha realizzato gli spazi. Ora diamo spazio alla mostra inaugurale.

Melissa Kretschmer, Drawdow n. 1, 2014

Dire galleria è riduttivo per questo nuovo e bianchissimo spazio vicino all’Orto Botanico: è una residenza d’artista, ci sono due gallery house (una dove vive Giacomo Guidi in persona e l’altra per ospitare artisti), è un atelier di moda con lo spazio dedicato a Fabio Quaranta, è un bookshop dove ci saranno le pubblicazioni della galleria ma anche editori come Gli Ori e Mousse. È uno spazio dove la parola d’ordine è contemporaneità, intesa come contaminazione fra arte, moda, design, musica, cibo, architettura.
Per l’apertura dello spazio, Guidi ha inaugurato tre mostre: Gerold Miller indaga i confini di un quadro ideale, dove la parete è quadro ed è lo spettatore a decidere quali sono i confini di quest’ultimo; Melissa Kretschmer sottolinea l’importanza dei bordi e dei lati dei suoi lavori e li mette in evidenza colorandone gli strati ognuno con un colore differente;  infine Ettore Sottsass con un lavoro inedito del 1958 a proposito dei vasi realizzati in smalto su rame.

Valentina Gasperini

Roma // fino al 18 ottobre 2014
Melissa Kretschmer | Gerold Miller | Ettore Sottsass
Largo Cristina di Svezia 17 00165 Roma
06 68801038
[email protected]
www.giacomoguidi.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/35415/miller-kretschmer-sottsass/

 

CONDIVIDI
Valentina Gasperini
Valentina Gasperini (Roma, 1987) si laurea in Storia dell'arte contemporanea nel gennaio 2013 presso l'Università la Sapienza in Roma, con una tesi sulla nascita della galleria l'Obelisco. Tra le sue esperienze ci sono diverse collaborazioni nei centri dell'arte contemporanea a Roma, come la galleria Magazzino d'Arte Moderna e l'Istituto Svizzero. Membro di 1to1 projects, piattaforma per la creazione, lo sviluppo e la creazione di progetti di arte contemporanea che ha sede al Macro Testaccio di Roma. Vive a Roma.
  • Marco Delogu

    conosco bene quel posto, la tipografia cattolica e il piccolo garage che erano li sino a fine novecento, e poi sandro chia. e il grande francesco majnoni che ci dava da leggere michaux e ci faceva scoprire erri de luca. e pochi sanno come la prima edizione, uscita per i tipi di feltrinelli nel 1976, del libro di abo “l’ideologia del traditore” abbia uno stretto legame con quel posto. sempre in quel palazzetto c’é la sede di quodlibet, la prestigiosa casa editrice che da quattro anni pubblica il catalogo del festival, e poi di fronte giorgio aganbem. e lì in quegli “spazi” bernardo bertolucci ha girato il suo ultimo film. e ora c’è una galleria, una metagalleria, e uno spazio e un bookshop… speravo di vedere tirelli, ma non c’é più. andrò a vedere e a ricordare storie di molti molti anni fa