Maloberti, Kimsooja, Cytter. Raffaella Cortese district a battesimo

Galleria Raffaella Cortese, Milano – fino al 13 novembre 2014. Quasi ogni vetrina affacciata sulla piccola via Stradella apre all’arte. Raffaella Cortese inaugura la nuova stagione espositiva con tre artisti apparentemente diversi tra loro. Tra frasi al neon, scomposizioni della luce e storie d’amore incantate.

Marcello Maloberti, Installation view Marcello, Galleria Raffaella Cortese, Milano, 2014
Marcello Maloberti, Installation view Marcello, Galleria Raffaella Cortese, Milano, 2014

La visita agli spazi di Raffaella Cortese comincia dal civico numero 4, dall’ultimo luogo, in ordine di tempo, aperto alla selezione dei suoi artisti. Qui, uniti dall’immancabile linea rossa, i metri quadri su strada presentano l’ultima serie inedita di Marcello Maloberti (Codogno, 1966), dal titolo Marcello. A parete, il neon scrive una frase a caratteri cubitali, come un appunto ripreso dal tempo e infine fatto riemergere. Non far fare alla rosa quel che la rosa non sa fare, sentenza ripresa da un’intervista realizzata dallo stesso Artista. Con lo stesso tratto incerto, sfilano, racchiuse in raccoglitori ad anelli, numerose frasi brevi, affilate e definitorie lasciate nero su bianco; haiku di pensiero, da una vita che altrimenti non avrebbe lasciato traccia.
Esattamente di fronte, e sempre a livello strada, Kimsooja (Taegu, 1957) presenta due lightbox inerenti al lavoro svolto per il Padiglione Corea alla Biennale di Venezia e una serie di lavori sulla scomposizione e ricomposizione della luce a filo con l’azimut del Sole.

Kimsooja, Installation view To Breathe: The Sun – Unfolded, Galleria Raffaella Cortese, Milano, 2014
Kimsooja, Installation view To Breathe: The Sun – Unfolded, Galleria Raffaella Cortese, Milano, 2014

In ultimo, nello spazio principale, al civico numero 7, Keren Cytter (Tel Aviv, 1977) introduce in Italia il suo nuovo film Siren, amplificando la portata demistificante della narrazione lineare e raccontando, tra circolarità e reiterazione, la storia drammatica di un amore non corrisposto, vissuto controtempo al suono di Song to the siren. Frontalmente, come a creare un percorso dedicato, dipinti su tendaggi bianchissimi isolano alcune immagini tratte dal film, aprendo e chiudendo gli spazi che proteggono l’intimità del racconto proiettato.

Ginevra Bria

Milano // fino al 13 novembre 2014
Kimsooja / Marcello Maloberti / Keren Cytter
RAFFAELLA CORTESE
Via Stradella 1, 4, 7
02 2043555
[email protected]
www.galleriaraffaellacortese.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/37034/cytter-kimsooja-maloberti