Icone ambigue. Annette Kelm da Giò Marconi

Galleria Giò Marconi, Milano – fino al 30 novembre 2014. Una salopette, icona del rude lavoro maschile. Solo che è lilla, e il rimando è ovviamente all’altra metà del cielo. Annette Kelm gioca a rendere ambigue le icone.

Annette Kelm, Stilleben mit Zierlauch, 2014, c-print, 58,5 x 43,5 cm, 61 x 46 x 4 cm (framed), Ed. 6, II
Annette Kelm, Stilleben mit Zierlauch, 2014, c-print, 58,5 x 43,5 cm, 61 x 46 x 4 cm (framed), Ed. 6, II

Il linguaggio fotografico di Annette Kelm (Stoccarda, 1975; vive a Berlino) è quanto di più variabile si possa vedere dietro una tale coerenza di stile e una tale ricorrenza di tematiche. Le sue immagini, in qualche misura pop per la provenienza e la forza iconica, contengono spesso significati socio-politici, trasmessi tramite lo studio della storia e i rimandi culturali. Ciò è evidente nella sala dedicata al femminismo, dove spicca Latzhose, qui in forma di trittico: una salopette, simbolo del lavoro maschile ma color lilla, attribuisce un chiaro messaggio politico a un indumento quotidiano, confondendo sfera pubblica e privata. Questa continua ambiguità è caratteristica di tutta la sua opera, che gioca con rimandi interni ed esterni. La decontestualizzazione di oggetti quotidiani spinge a porsi domande sul loro significato simbolico. I giochi prospettici lo disorientano. Anche opere come Untitled (Rider) o Reading a Book, che dovrebbero rassicurarci con la loro presenza di soggetti umani, dimostrano una tale fissità e una tale forza iconica da farci ricercare un significato recondito.

Lodovico Lindemann

Milano // fino al 30 novembre 2014
Annette Kelm – In the Realm of
GALLERIA GIO’ MARCONI
Via Tadino 15
02 29404373
[email protected]
www.giomarconi.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/38034/annette-kelm-in-the-realm-of

CONDIVIDI
Lodovico Lindemann
Lodovico Lindemann, appassionato entusiasta abitante di questo e dell’altro mondo. Milanese d’adozione, laureato in Lettere Moderne, ha sviluppato un interesse verso qualunque forma di creatività, in particolare il teatro e la musica. La sua vera passione è scrivere, su cui spera di costruirsi un futuro.