I capovolgimenti di Andrei Roiter. A Milano

Laura Bulian Gallery, Milano – fino al 28 novembre 2014. La personale dell’artista russo rievoca le sembianze di un immaginario compatto, con oggetti, dipinti, disegni, sculture e installazioni realizzate tra il 2008 e il 2014. Nel segno del gioco, e degli attraversamenti territoriali, prende vita un mondo narrativo a sé.

Andrei Roiter - Inside Out - veduta della mostra presso la Laura Bulian Gallery, Milano 2014 - Courtesy Laura Bulian Gallery

Alla Laura Bulian Gallery, grazie all’utilizzo di un piano metaforico condensato, illustrato e istoriato dell’immaginario narrativo, si assiste a una sorta di espansione spaziale di entrambi i piani della galleria. Perseguendo la dimensione astratta, figurativa del viaggio e del viaggiatore, Andrei Roiter (Mosca, 1960; vive ad Amsterdam e New York) concepisce la propria personale come un registro del fantastico, una sorta di libro illustrato, tra mondi emersi e dispositivi per raggiungerli. L’assenza dell’uomo è messa in risalto dalla presenza di risorse negative (seppur celate), come espresso dal libro di cemento di Things I don’t need e dalla lunga eco di una voce narrante che, posta in sospensione, proprio come il Samolet (Self-flying), rivela l’impossibilità dell’esistenza terrena, tracciando la rotta del volo archetipico, trainato da una slitta con le ali.

Ginevra Bria

Milano // fino al 28 novembre 2014
Andrei Roiter – Inside Out
Laura Bulian
Via Montevideo 11
02 48008983
[email protected]
www.laurabuliangallery.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/38371/andrei-roiter-inside-out/

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.