Cronaca e memoria. Nei ritratti bruciati di Davide Cantoni

Blindarte Contemporanea, Napoli – fino al 10 ottobre 2014. Una tecnica paradossale, per puntare il dito sulla nostra continua amnesia. E così Davide Cantoni brucia, con una lente di ingrandimento, i ritratti di protagonisti delle cronache.

La mostra personale di Davide Cantoni (Milano, 1965; vive a New York), intitolata Les Étrangers, comprende dieci inediti “disegni bruciati”, eseguiti con la tecnica – adoperata sin dagli Anni Novanta – della bruciatura del foglio mediante una lente di ingrandimento che, riflettendo la luce solare, infiamma la carta. Il duplice intento dell’artista è quello d’imprimere nella memoria collettiva, così come su carta, il difficile vissuto dei dieci protagonisti di episodi di cronaca, apparsi sul New York Times e su altri quotidiani, e quello di porre l’accento sia sui prodotti dell’industria dell’informazione riversati dai media nella società sempre più distaccata, impassibile ed estranea come un vortice tumultuoso e frastornante, sia sul valore effimero e transitorio delle notizie che emergono dall’anonimato per poi ripiombare in un buio amnesico. Così le tracce della combustione emergono dai grandi fogli bianchi al fine di recuperare la memoria degli eventi altrimenti condannata all’inesorabile destino di indifferenza e di oblio.

Rosa Esmeralda Partucci

Napoli // fino al 10 ottobre 2014
Davide Cantoni Les Etrangers
BLINDHOUSE BLINDARTE
Via Caio Duilio 10
081 2395261
[email protected]
www.blindarte.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/34864/davide-cantoni-les-etrangers/

 

CONDIVIDI
Rosa Esmeralda Partucci
È nata ad Avellino nel 1990 e ha frequentato il corso di Laurea Triennale in Archeologia e Storia dell'Arte all'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente è in procinto di discutere la tesi in storia dell'arte contemporanea. Ha scritto articoli su testate locali per eventi e mostre organizzate da associazioni (es. Meridies) e altri istituti, quale l'Istituto per la Diffusione delle Scienze Naturali di Napoli. Nel novero dei suoi interessi, oltre all'arte, sono compresi la fotografia, la poesia, la letteratura e il nuoto. Continuerà gli studi magistrali in ambito contemporaneo e museografico.