Luca Pignatelli, ritorno a Milano. Alla M77 Gallery

M77 Gallery, Milano – fino al 27 settembre 2014. Dopo ben quindici anni di assenza espositiva, Pignatelli torna in mostra nella città dove pure è nato. E torna in una galleria nuova di zecca, con un’inedita selezione di opere su carta.

Luca Pignatelli, Cosmographie 8818, 2014, 272,7x400 cm, tecnica mista su carta

Fuori dai classici (e per certi versi saturi) circuiti meneghini dell’arte contemporanea, in una zona dall’appeal post-industriale di recente approdo anche per brand di moda ed eventi cool per grandi numeri, sorge la M77 Gallery, giovane galleria con dichiarata e aperta vocazione internazionale. Gli spazi – 1.000 mq minimal, funzionali, ampi e luminosi – rivelano una certa influenza europea (e newyorchese), e l’atmosfera del contesto (la M77 occupa gli spazi di un ex essiccatoio e si affaccia sui capannoni dell’ex fabbrica aerea Caproni) fa la sua parte.
È la mostra personale di Luca Pignatelli (Milano, 1962) ad aprire a tutti gli effetti la programmazione, evento espositivo che lo riporta nella sua città natale dopo un periodo di assenza durato quindici anni. In apertura la galleria sceglie così di puntare su un nome dalla consolidata fama internazionale e dalla riconosciuta linea figurativa. Un primo assaggio di quella che potrà essere la politica espositiva della M77? Staremo a vedere. In mostra, le “grandi lavagne” convincono nel loro scuro assemblaggio di carte, spessori e figure amorfe. Più “classici” e colorati invece i soggetti dei treni, dei cantieri e dei paesaggi urbani: tutti rigorosamente su carta, vengono qui esposte in modo inedito.

Serena Vanzaghi

Milano // fino al 27 settembre 2014
Luca Pignatelli – Off paper
M77 GALLERY
Via Mecenate 77
02 84571243
[email protected]
www.m77gallery.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/34886/luca-pignatelli-off-paper/

 

CONDIVIDI
Serena Vanzaghi
Serena Vanzaghi (Milano, 1984) è laureata in Storia dell'arte con una specializzazione incentrata sulla promozione e l'organizzazione per l'arte contemporanea. Dal 2011 si occupa di comunicazione e progettazione in ambito culturale ed editoriale.