Sophie Tottie: il tempo materiale

Giacomo Guidi Arte Contemporanea, Milano – fino al 13 settembre 2014. Sophie Tottie, artista svedese alla sua prima personale italiana, presenta una mostra pura. Un terreno in cui reiterazione e neutralità cancellano l’opposizione del segno e lasciano su superfici metalliche, cartacee e tessili le tracce del tempo che torna.

Sophie Tottie - Material marks (as far as I can reach) - veduta della mostra presso Giacomo Guidi Arte Contemporanea, Milano 2014

Sophie Tottie (Stoccolma, 1964; vive a Berlino e Stoccolma) arriva a Milano, negli spazi a piano terra e a piano interrato della Giacomo Guidi Arte Contemporanea. L’artista svedese allestisce una personale caratterizzata non solo da un riconoscibile approccio modificante nei confronti di diverse superfici sensibili (dalla carta al metallo, dal vetro acrilico all’installazione), ma anche da una spiccata ricerca visiva seriale, a-dimensionale. Sophie Tottie compie numerosi carotaggi lineari, fra la superficie di materiali diversissimi e la loro estremità, come nelle White lines (steel drawings), lastre di acciaio inossidabile, di varie dimensioni, incise e disegnate con linee e forme geometriche che ne forzano i bordi perimetrali; oppure come nelle White lines (wubg.tds) una serie di pitture a olio su carta da disegno, di piccole dimensioni, centri concentrici in cui la manualità dell’artista si confonde con un piano energetico dalla natura variegata e ipnotica.

Ginevra Bria

Milano // fino al 13 settembre 2014
Sophie Tottie – Material marks (as far as I can reach)
GIACOMO GUIDI
Via Stoppani 15c
02 91477463 / 348 7474286
[email protected]
www.giacomoguidi.it

 

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.