Scatti pittorici. La natura secondo Elger Esser

Galleria Alessandra Bonomo, Roma – fino al 25 luglio 2014. Una personale dedicata a Elger Esser, fotografo dalla sensibilità pittorica e memore dalla bellezza monumentale di Roma, dove ha trascorso l’infanzia. Luminismi evanescenti di paesaggi senza tempo: questa la caratteristica prevalente dei lavori realizzati dall’artista a Ninfa, dove arte e natura sono indissolubilmente legati.

Elger Esser, Ninfa Varcilenae

Le ultime opere di Elger Esser (Stoccarda, 1967; vive a Düsseldorf) restituiscono un’immagine vivida e insieme favolistica dello splendido parco di Ninfa. Scatti che, stampati su alluminio, acquisiscono una calda e raffinata lucentezza, collocandosi a metà strada tra fotografia e pittura: la resa nitida di alcuni dettagli e le inquadrature si uniscono infatti agli effetti morbidi e piacevolmente digradanti che rinviano alla grande e sensibilissima lezione della pittura naturalistica dei maestri dell’Ottocento, che si soffermavano sugli aspetti più squisitamente tattili e materici. La presenza delle rovine si rivela debitrice a certo vedutismo archeologizzante ottocentesco, che guardava con ammirazione ai resti dell’antichità. Le videofotografie in mostra, a mo’ di fermo-immagine sugli scorci di alcuni corsi d’acqua dei giardini, ne diffondono i rumori e il crepitio, vivificando gli spazi della galleria e dando l’illusione di registrare lo scorrere di un tempo non quantificabile, parte com’è di un insieme onirico dai tratti poetici.

Giulia Andioni

Roma // fino al 25 luglio 2014
Elger Esser – Ab Olympo
ALESSANDRA BONOMO
Via del Gesù 62
06 69925858
[email protected]
www.bonomogallery.com

 

 

CONDIVIDI
Giulia Andioni
Giulia Andioni (Roma, 1985) è storica dell’arte e guida turistica di Roma e provincia. Dopo la maturità classica, consegue la laurea triennale in Storia e conservazione del patrimonio artistico (con lode - tesi in Storia e tecnica del restauro) e quella specialistica in Storia dell’arte (con lode - tesi in Storia della critica d’arte) presso l’Università Roma Tre. Frequenta poi un master in tourism management e il Luiss Master of Art (III edizione) per approfondire le proprie conoscenze e contribuire alla realizzazione della mostra di fine corso “Osmosis”, frutto di un collettivo curiatoriale (Stazione Tiburtina, Roma). Dal 2013 scrive per Artribune e Artnoise (mostre e approfondimenti). Tra 2014 e 2015 ha svolto due stage: presso i Servizi educativi di Palaexpo (Palazzo delle Esposizioni e Scuderie del Quirinale) e nell’area della Promozione culturale della Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, per la cui rivista online “Belle Arti 131” (n. 3/2014) ha redatto un saggio. Ha collaborato alle mostre “Azioni Antiche” e “Bengt Kristenson”.