Armonie silenziose da Artopia

Artopia, Milano – fino al 4 luglio 2014. Nelle stanze al primo piano della galleria milanese due artiste si confrontano. Sara Bichão e Manon Harrois instaurano un dialogo tra segni geometrici e prospettive astratte. Qui il disegno si traduce in forme piene e in pause di vuoto.

Sara Bichão - Manon Harrois, Soundless Harmonies, 2014, exhibition view, Artopiagallery, Milano, photo: Lilian Istrati

La doppia personale, dal titolo Soundless Harmonies, di Sara Bichão (Lisbona, 1986) e Manon Harrois (Reims, 1988) propone corrispondenze inattese, nonostante le due artiste emergenti lavorino su piani formali e compositivi apparentemente antitetici. L’universo processuale di Harrois spazia dai taccuini usati come diari per esplorare squarci di quotidianità a oggetti scultorei ibridati, per poi spaziare nella performance. Più astratta e immediata, invece, Sara Bichão che, all’insegna della sperimentazione, presenta un’installazione site specific creata per Artopia, un intervento capace di comprendere gran parte della propria ricerca e di riunire l’incredibile attrito creato dagli opposti. Nell’insieme, l’esposizione risulta precisa, rispettosa di pause e intersecazioni, intramezzi che le due artiste si concedono a vicenda sotto forma di corrispondenze geometriche e casualità formali.

Ginevra Bria

Milano // fino al 4 luglio 2014
Sara Bichão e Manon Harrois – Soundless Harmonies
ARTOPIA
Via Lazzaro Papi 2
02 5460582
[email protected]
www.artopiagallery.net

 

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.