William Kentridge sul filo del tempo. A Napoli

Galleria Lia Rumma, Napoli – fino al 26 luglio 2014. Quinta mostra partenopea per il sudafricano William Kentridge, che proprio a Napoli ha realizzato la stazione Toledo della metropolitana, mentre nella Capitale sta lavorando all’immensa opera lungo il Tevere. Mentre da Lia Rumma riflette sul tempo con disegni e sculture.

William Kentridge – Tango: For Page Turning, 2012-2013. Single Channel HD video – Duration 2'48'' Edition of 9 © William Kentridge, Courtesy Galleria Lia Rumma Milano/Napoli

William Kentridge (Johannesburg, 1955) è per la quinta volta ospite della galleria Lia Rumma a Napoli, sempre più di casa in città dopo il grande cavallo in acciaio patinato e i due larghi mosaici per la spettacolare stazione Toledo della metropolitana. La mostra si è aperta con una conferenza inaugurale alla Basilica di San Giorgio Maggiore, mentre in galleria sono esposte opere realizzate tra il 2012 e il 2014. Opere tra musica, teatro, scultura e cinema: tre “flip book film”, incisioni su linoleum, disegni, sculture in bronzo. Con un tratto fluido e corposo, l’artista prova l’ebrezza del volo scrivendo sulle pagine del tempo, risistemandolo per immagini. La lingua diventa sgrammaticata, reiterando rebus, cristallizzati su fogli di enciclopedie e dentro sculture convertibili poggiate su un’asse di legno. Come tutte le cose, comprensibili e non, che scorrono e non si fermano lungo il filo dell’esistenza.

Ivana Porcini

Napoli // fino al 26 luglio 2014
William Kentridge
LIA RUMMA
Via Gaetani 12
081 19812354
[email protected]
www.gallerialiarumma.it


CONDIVIDI
Ivana Porcini
Ivana Porcini (Napoli 02/08/71), laureata in lettere moderne e conservazione dei beni culturali. Specializzata in storia dell’arte, docente di Pedagogia dell’arte presso l’università Suor Orsola Benincasa di Napoli, scrittrice, docente di italiano e latino, gallerista. Ha curato numerose mostre di arte antica e contemporanea e partecipato a diversi corsi intensivi di formazione didattica all’arte, in particolare Artebambini a Bologna e Associazione Bruno Munari con Beba Restelli a Milano.