Alfredo Pirri canta. A Milano

Galleria Giacomo Guidi, Milano – fino al 10 maggio 2014. L’artista cosentino naturalizzato romano espone nel nuovo spazio milanese del famoso gallerista romano. Un cortocircuito turbinoso per un gruppo di dieci suggestive opere inedite.

Alfredo Pirri , veduta della mostra allestita presso Giacomo Guidi Arte Contemporanea, maggio 2014, Milano

Alfredo Pirri (Cosenza 1957) espone dieci opere inedite nello spazio milanese di Giacomo Guidi. Piume conciate e poi spolverate con pigmenti puri e ritoccate con gli acrilici vengono applicate sul recto o sul verso di supporti in plexiglas colorato. Con un movimento calato dall’alto, come un apicoltore che inserisca l’arnia nel nido di vespe, Pirri riesce a far penetrare la lastra dentro uno spazio tridimensionale, quasi come se fosse l’aria a produrre una pittura che diventa contemporaneamente scultura.
L’opera d’arte che si autoproduce, come se fosse una lastra di vetro coperta di colla messa in mezzo a un turbine di vento, si sposa con la gestualità quasi performativa con cui è steso il colore. Sarà la suggestione del titolo, ma guardare le dieci lastre scandire liricamente i tempi e gli spazi delle luminose pareti della galleria fa venire in mente un’aria, e si lascia la galleria con qualche nota nelle orecchie.

Giulio Dalvit

Milano // fino al 10 maggio 2014
Alfredo Pirri – Arie
GIACOMO GUIDI
Via Stoppani 15c
02 91477463
[email protected]
www.giacomoguidi.it


CONDIVIDI
Giulio Dalvit
Nato nel 1991 a Milano, ha studiato Lettere e si è laureato in Storia dell’arte moderna alla Statale di Milano. Ha collaborato anche con alcuni artisti alla realizzazione di mostre milanesi tra Palazzo Reale, il Museo del 900 e Palazzo Ducale a Genova. Ha scritto per Flash Art e, ora, Artribune. Sempre in sospeso tra l’antico e il contemporaneo, studia al Courtauld Institute a Londra, dove attualmente vive.